Volo in ritardo? Cosa fare per ottenere fino a 600 euro di rimborso

Quante volte ti è capitato di organizzare al meglio la tua vacanza, salvo poi vedere i tuoi piani andare in fumo a causa di un ritardo del tuo volo?

Le cause possono essere molte, ma il disagio è sempre lo stesso: intere giornate perse a discutere con la compagnia aerea, cercando di capire le motivazioni di voli cancellati o ritardo di cinque, sei o dieci ore, che magari ti fanno perdere la coincidenza.

La rabbia del momento spesso non fa pensare alle persone che la possibilità di ottenere un risarcimento per un volo in ritardo non è un’opzione così improbabile.

Sebbene infatti il tempo perso in aeroporto non lo potrete mai riavere indietro, quello che potete fare è agire legalmente per ottenere un rimborso economico da parte della compagnia aerea, che in molti casi arriva fino a 600 euro per persona.

 

Cosa fare in aeroporto

Le cose da fare per ottenere il rimborso iniziano il giorno stesso del ritardo, quando siete ancora in aeroporto. Se volete massimizzare le probabilità di ottenere un risarcimento infatti è bene prendere nota di alcune informazioni cruciali, utili nel corso del procedimento legale. Vediamole insieme:

  • Prima di tutto chiedi alla compagnia aerea le motivazioni alla base del ritardo o della cancellazione del volo. Non sempre infatti è possibile ottenere un rimborso economico; inoltre le motivazioni incidono molto sulla cifra che potrete ottenere. 
  • Cercate sempre di ottenere una conferma scritta da parte della compagnia di quello che è successo
  • Alla fine della disavventura segnatevi l’orario esatto di arrivo (il momento in cui si aprono le porte dell’aeroplano). Il rimborso infatti dipenderà molto dal ritardo effettivo del volo
  • Raccogli tutte le prove collegate a quello che è successo: ricevute di servizi che hai dovuto utilizzare a causa del ritardo (bar, hotel, taxi ecc…), carte d’imbarco, fotografie ecc…

 

Cosa fare una volta a casa

Una volta terminata la vacanza non perdete tempo e aprite immediatamente la vostra pratica. Esistono diverse aziende che ti possono aiutare, una delle più note è claimflights.it. 

La prima cosa da fare è compilare il modulo online, descrivendo quello che è successo nei minimi dettagli e allegando tutte le prove necessarie che hai raccolto in aeroporto.

In questa prima fase i legali dell’azienda esamineranno il tuo caso e capiranno se è possibile e in quali modalità ottenere un rimborso economico.

Nel caso in cui la tua pratica verrà considerata idonea, i legali della Claimflights si occuperanno di tutte le questioni burocratiche. Tu non dovrai fare assolutamente nulla se non aspettare di ottenere il rimborso, meno ovviamente una piccola percentuale che rappresenta la commissione di Claimflights.

Il grande vantaggio di questo servizio è proprio quello di non dover pagare nulla se non vince la causa. Il pagamento è direttamente proporzionale al rimborso economico che otterrai. 

 

Quanto puoi ottenere di rimborso

Il calcolo del rimborso che puoi ottenere si basa principalmente su due fattori: la distanza del percorso di volo e il ritardo effettivo del tuo aereo.

 

Ritardo in arrivoDistanza percorsoRisarcimento
Fino a 2 ore e 59 minutiSopra i 1500 KmNessun rimborso
Minore o uguale a 1500 Km€250
3 ore o piùPiù di 1500 Km all’interno dell’UE€400
da 1500 a 3500 km€400
Da 3 a 4 ore3500 km e oltre€300/€600
4 ore o più3500 km e oltre€600

 

Nella tabella che avete appena visto viene fatto un riepilogo del regolamento europeo sui diritti dei passeggeri aerei. Grazie a questa tabella potrete farvi un’idea a grandi linee di quelle che potrete ottenere. 

Il consiglio principale rimane comunque quello di affidarsi a professionisti del settore, che potranno spiegarvi al meglio la situazione e seguirvi passo dopo passo.

1 thought on “Volo in ritardo? Cosa fare per ottenere fino a 600 euro di rimborso

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.