Cosa significa vivere da “nomade digitale”

Vita da nomade digitale

Il nomade digitale è una figura molto invidiata da tutti, perché ha la possibilità di lavorare e, allo stesso tempo, non sta mai ferma. Vediamo di cosa si tratta precisamente.

Esistono così tanti tipi di nomadi digitali che in realtà è difficile trovare una sola descrizione. Tuttavia, ciò che tutti hanno in comune è che trascorrono almeno alcuni mesi all’anno all’estero, cambiano frequentemente le loro destinazioni (di solito ogni poche settimane ma possono rimanere via, lontani dalla loro patria, fino a sei mesi) e guadagnarsi da vivere lavorando online.

Una cosa che devi ricordare è che le parole “nomade digitale” e “lavoratore autonomo fuori-sede” spesso si confondono, ma c’è un’enorme differenza tra le due cose. In realtà non tutti i nomadi digitali fanno abbastanza soldi per poter vivere e lavorare in qualsiasi parte del mondo.

La maggior parte delle volte si può stare più che bene gestendo un’attività e godendo di una buona qualità della vita come nomade digitale, anche per meno di mille euro al mese. Sarai limitato ai paesi a basso costo della vita nel Sud-est asiatico e in molte altre destinazioni che troverai nella guida dei paesi da visitare. 

Ma avrai bisogno di molti più soldi per diventare completamente indipendente e autonomo e per  poter gestire la tua attività da luoghi molto fuori budget come Londra, Monaco o San Francisco.

Ecco perché è molto più facile vivere da nomadi digitali che un lavoratore autonomo fuori-sede, che dovrebbe sempre essere il tuo obiettivo finale. In pratica, un nomade digitale è costretto a cambiare spesso la sua posizione; un lavoratore autonomo fuori-sede può decidere in qualsiasi momento di stabilirsi dove vuole, anche in una città dal costo elevato, perché può permetterselo.

Potresti pensare di non avere competenze per lavorare online ma probabilmente ti sbagli. Sapere già come digitare e lavorare con un PC potrebbe essere sufficiente per iniziare e fare un semplice lavoro da remoto, che potrebbe permetterti di lavorare da qualsiasi luogo in poche settimane. È ancora meglio se usi alcune delle tue conoscenze in altri campi e le combini.

La verità è che spesso potresti non essere in grado di utilizzare le tue conoscenze attuali, quando inizi come nomade digitale e senti di aver perso tempo a studiare le abilità sbagliate. Doversi rimettere a studiare può essere il più grande compromesso quando si sceglie questo stile di vita e puoi decidere da solo se ne vale la pena, oppure no.

 

Vivere da nomade digitale:esistono segreti?

Questa domanda è molto complessa specialmente in un periodo storico cosi incerto come quello che stiamo vivendo ma è una cosa è sicura:chi vuole provare a vivere da nomade digitale deve avere una mentalità molto diversa da chi è attaccato alle dinamiche del lavoro tradizionale e dell’attuale, e forse vecchio, sistema economico.

Le parole importanti  per chi intraprende questo percorso sono due:libertà e responsabilità. Infatti chi decide di spostarsi in vari luoghi del mondo per lavorare deve dimenticare il concetto di radice e di abitudine e da questo punto di vista può essere importante avere un compagno o una compagna che condivida questa scelta di vita cosi radicale.

Ma bisogna anche prendersi la responsabilità di cercare i propri clienti on line senza avere le tutele e le certezze di chi ha un lavoro fisso da dipendente e sarà anche molto importante condividere la strada con altri colleghi che si trovano nella stessa situazione.

Chiaramente per essere un nomade digitale bisogna avere delle competenze da mettere al servizio di aziende o liberi professionisti , che operano nel web. Nel prossimo paragrafo accenneremo quali sono i lavori più diffusi per chi vive da nomade digitale!

 

Quali sono i lavori più adatti per i nomadi digitali?

Per chi si approccia nel lavoro sul web le possibilità sono veramente tante ed è impossibile elencarle in poche righe:di sicuro ogni persona potrà trovare la professione in base a quelle che sono le sue competenze,le sue capacità e le sue skills e soprattutto i suoi desideri.

Chi ama la scrittura potrà intraprendere la carriera da copywriter:scrivere quindi articoli per magazine on line oppure per i blog di liberi professionisti o aziende. Altri lavori:

  1.  Traduttore;
  2. Assistente virtuale;
  3. Social media manager,
  4. Web designer;
  5. Programmatore;
  6. Grafico;
  7. Coach;
  8. Insegnante lingue straniere,
  9. Influencer

e tanti altri!

Leggi anche questi approfondimenti:

I migliori travel influencer

I migliori travel blogger italiani

Come creare un blog di viaggio di successo: guida passo passo

Cos’è la SEO

Link building cos’è e a cosa serve

I 7 migliori plugin WordPress

Parole chiave 5 consigli utili e gli strumenti necessari

Come guadagnare con il posizionamento SEO

2 thoughts on “Cosa significa vivere da “nomade digitale”

  1. Buongiorno Michele,
    ho letto su gruppi di Nomadi digitali che hanno iniziato la loro esperienza proprio in Australia e vorrei chiedere un paio do informazioni, ma prima spiego in breve la mia situazione.
    Voglio licenziarmi e prendermi un periodo per capire cosa voglio veramente fare. Decisione presa per una serie di motivi. Mio marito ha già fatto il grande passo e sta lavorando su un suo progetto quindi, a gennaio saremo tutti e due disoccupati. Vogliamo andare in Australia, per anche meno di tre mesi per poi spostarci altrove. In Australia, vorrei fare un corso di inglese, il mio livello è basso, molto basso ma vorrei anche lavorare, qualche lavoretto che mi consenta di perfezionare o meglio, praticare la lingua.
    Ecco le domande: è fattibile considerando che ho 41 anni? Quale città australiana mi suggerireste?
    Al riguardo sono un po’ confusa!! Grazie!!

    • Ciao Antonella, sinceramente penso che ciò che vuoi fare sia veramente avventato, l’età non è un problema per diventare un nomade digitale, ma lasciare il tuo paese ed il lavoro senza conoscere la lingua inglese è un azzardo. Personalmente ti sconsiglierei di fare questa scelta, magari studia prima la lingua, se ti applichi in un anno puoi impararla a livello base.

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.