Vivere ad Arezzo: l’aria buona della Toscana

    Vivere ad Arezzo: l’aria buona della Toscana

    Vivere ad Arezzo

    Ami Milano, grande città dalle mille sfacciature che si intercorrono tra storia, cultura e vita mondana, opportunità che a volte non possono bastare ad impedire di cambiare aria e trasferirsi ad Arezzo.

    Ma fra tutte le città d’Italia, perché proprio Arezzo?

    Arezzo è una cittadina della toscana, rinomata regione conosciuta soprattutto per il verde, le colline, il vino e per l’aria mischiata alla salsedine che si respira durante le libecciate. Arezzo si trova nella Toscana Sud Orientale proprio al confine con l’Umbria.

    La città di Arezzo anche se meno turistica di Pisa, Firenze e Siena è apprezzata per la vita meno caotica, per essere una cittadina attrezzata di ogni servizio ma vivibile anche a piedi o in bicicletta, nonchè per l’accoglienza e la cordialità dei cittadini che riescono a non farti mai sentire fuori posto.

    Per chi ha intenzione di trasferirsi ad Arezzo mai più inquinamento acustico, traffico caotico, frenesia, smog, insomma una vita da vivere respirando aria pura e ammirando non solo la natura circostante ma anche la magneficenza indescrivibile del mare.

     

    Vivere ad Arezzo ed apprezzarne la storia e l’arte

    Quando si va a vivere ad Arezzo la prima cosa da fare e conoscere la sua storia e la sua arte, visitare le tante attrattive artistiche e architettoniche che offre. Il primo consiglio è la Basilica di San Francesco famosa perché ospita uno dei capolavori assoluti dell’arte italiana “La leggenda della vera croce”, un ciclo di affreschi di Piero della Francesca.

    Una visita la merita la Piazza Grande di Arezzo, un’armonia architettonica dalla forma a trapezio sulla quale sono ospitate chiese, edifici storici, antiche botteghe e loggiati.

    Da vedere il Duomo di San Donato apprezzato anche per le vetrate realizzate da Guillame de Marcillat e il Museo Diocesiano che conserva opere e affreschi di importanti artisti, come Vasari e Signorelli.

    Ma le bellezze di Arezzo non finiscono quì e continuano con la Basilica di San Domenico e il crocifisso di Cimabue, il Museo di arte Medioevale e la sua bella selezione di opere, la Pieve di Santa Maria che affacciata sulla Piazza Grande contribuisce alla scenografia della cittadina. Non si può vivere ad Arezzo senza prima aver ammirato la sua arte e i suoi capolavori.

     

    Trasferirsi ad Arezzo e apprezzare tutti i 365 giorni dell’anno

    Come si vive ad Arezzo tutto l’anno? Splendidamente bene. Vivere in questa cittadina significa apprezzare qualsiasi giorno e stagione dell’anno, apprezzare il verde e la natura con semplici passeggiate o giri in bicicletta, ammirare e sentire a poche ore di distanza la sensazione benefica della sabbia sotto i piedi e riempirsi lo sguardo di un tramonto o di un’alba visti sul mare.

    Vivere ad Arezzo in inverno è possibile, occorre semplicemente coprirsi un po’ e godere dell’aria pura e dell’atmosfera rilassante che riesce a trasmettere.

     

    Vivere ad Arezzo: consigli per famiglie con bambini

    Quando si pensa di cambiare città e la scelta è quella di trasferirsi ad Arezzo occorre considerare i pro e i contro del trasferimento, soprattutto pensando ai bambini e alle loro abitudini.

    Dopo aver considerato la qualità della vita e aver visto cosa offre, l’unica conclusione finale è quella che andare a vivere ad Arezzo non ha svantaggi per nessun membro della famiglia.

    Se per mamma e papà è possibile passeggiare, ammirare l’arte, andare a teatro o al cinema, per i bimbi la città di Arezzo si trasforma in un luogo magico da esplorare.

    Chi non ama infatti i castelli e il loro mistero? Nessuno, ed è proprio Poppi che riuscirà a lasciare senza fiato qualsiasi bambino.

    Poppi è uno splendido borgo Medioevale capace di trasformare una semplice escursione in qualcosa di unico ed emozionante. Questo borgo circondato da mura ospita il castello dei Conti Guidi che, con tanto di fossato e mura merlate, riesce a far sentire chiunque come il vero protagonista di una vera fiaba dove fantasmi, remote segrete e stanze da ballo contribuiscono a regalare emozioni suggestive e fantasiose.

    La natura è apprezzata da bimbi e adulti, e una passeggiata verso la Riserva Naturale Ponte a Buriano e Penna durante il weekend consente a tutta la famiglia di ammirare specie di uccelli, come l’Airone, il germano Reale e la Gallinella d’acqua.

    Ma Arezzo offre molto di più, ed è infatti importante ricordare a tutti i genitori di portare i propri bambini, non solo a mangiare la fiorentina ricca fonte di proteine, ma dedicare ogni primo sabato e domenica del mese alla fiera antiquaria, una festa che trasforma la Piazza Grande di Arezzo in un immenso mercato ricco di oggetti di ogni tipo capaci di attirare la curiosità di grandi e piccini.

    Tra le tante attività e gli impegni quotidiani si arriva al giorno della Giostra del Saracino, che due volte all’anno trasforma la Piazza Grande in un teatro in cui si esibiscono i cavalieri dei quattro quartieri cittadini che, provvisti di lancia, hanno il compito di colpire lo scudo del “buratto” senza farsi toccare dal fantoccio del Saracino.

    Un momento che rievoca la preparazione dei cittadini contro l’invasione dei Mori e che ora è diventata una celebrazione di bravura capace di trasmettere suspance ed emozioni.

     

    Ho deciso di trasferirmi ad Arezzo, ma dove?

    Se hai già deciso che la città dei tuoi prossimi anni è Arezzo, allora il consiglio è quello di acquistare o affittare casa nel centro periferico della città in cui protresti trovare, non solo un’abitazione che costa relativamente poco ma soprattutto la possibilità di trovarti a pochi passi dal centro, dalla movida della città e dai trasporti o servizi che potrai raggiungere in pochissimi minuti senza bisogno di togliere la macchina dal garage.

    Michele Valente

    Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

    0 0 vote
    Vota l'articolo
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x
    ()
    x