Vivere a La Spezia la città sul Golfo dei Poeti

    Vivere a La Spezia la città sul Golfo dei Poeti

    Trasferirsi in Liguria a La Spezia

    La città di La Spezia è una provincia della Liguria che si trova molto vicina al confine con la regione Toscana, ed è stata costruita sulla costa del golfo al quale ha dato il nome.

    Se sei un appassionato delle bellezze facenti parte del Patrimonio della Umanità, le Cinque Terre ti saranno sicuramente familiari almeno per sentito dire: bene, La Spezia potrebbe essere definita una porta di accesso a questo angolo di Paradiso, di cui lei stessa riflette la luce (punto d’imbarco per il parco nazionale delle Cinque Terre).

    La città è stata costruita rubando una “fetta” di terra tra mare e monti, fatto che ha reso necessario progettare numerosi quartieri in collina e disporre in modo irregolare la pianta urbana, ed inoltre, ciò che la rende interessante oltre alla naturale posizione geografica è la varietà di parchi e giardini che la arricchiscono.

    In epoca romana, la città venne colonizzata e da allora il suo percorso storico fu sempre importante, fino alla seconda guerra mondiale, al termine della quale addirittura ottenne un riconoscimento per il valore morale ed il coraggio dimostrato dalla città durante la guerra.

     

    Perchè vivere a La Spezia

    A La Spezia il clima è mite, forse un po umido, ma pur sempre di carattere mediterraneo, e la profonda insenatura del golfo la protegge dalle violenze del mare e del vento: questa è una ottima ragione per farti inserire la città nella lista di quelle da vivere tutto l’anno; tuttavia, oltre che per il clima temperato, occorre che tu conosca La Spezia per alcuni altri dati interessanti:

    Leggi  Vivere ad Imperia nel 2021: consigli utili

    Si trova (rispetto ad una indagine del 2019 svolta su 108 capoluoghi italiani)

    • al 27º posto per la qualità dell’aria
    • al 19º per bassa concentrazione di biossido di azoto
    • al 15º per numero di aree pedonali
    • al 27º per il verde urbano
    • al 25º per limitato consumo di carburante a persona
    • al 21º per le politiche di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili

    Dal punto di vista lavorativo, se le tue competenze ruotano intorno al turismo o all’Arsenale Militare che rappresenta una delle principali infrastrutture industriali della città, La Spezia è sicuramente una opportunità da valutare per un trasferimento alternativo e fortunato.

     

    Quali quartieri preferire per vivere a La Spezia

    Il quartiere di maggiore richiamo dove vivere a La Spezia è sicuramente il centro storico dove si possono ammirare monumenti e bellezze artistiche della città: qui il passeggio turistico è alto, pertanto queste zone sono consigliate a chi non ha problemi ad organizzarsi nel traffico, ed ama il movimento da esso generato.

    La Spezia, tuttavia, con il suo cuore saggio e generoso, offre una alternativa per chi non sa adattarsi al ritmo cittadino: una piccola e preziosa zona del comune, il borgo di Campiglia Tramonti fa parte del parco nazionale delle Cinque Terre: è perfetto per le famiglie che cercano la tranquillità lontani dallo stress e dal traffico del centro cittadino.

    Principali attrazioni in città

    • Museo Tecnico Navale
    • Ponte Thaon di Revel
    • Museo Civico Amedeo Lia
    • Castello San Giorgio
    • Via del Prione
    • CAMeC – Centro Arte Moderna e Contemporanea
    Leggi  Vivere a Savona tra roccia e mare

    La città, pertanto, offre un antico e bel centro storico, ricco di musei, eleganti negozi e molti spazi verdi a disposizione di chi vuole godere panorama e scorci mozzafiato.

     

    Economia della città

    La Spezia comunque non è soltanto cultura e turismo, il suo fascino è pure nella molteplicità delle attività della sua economia:
    il porto, la nautica, l’industria (Fincantieri), (Termomeccanica), (Leonardo), e poi ancora l’(ASG superconductors) che costruisce per produrre energia nucleare sicura e pulita; da ultimo l’(Arsenale), la (Marina militare), i centri di ricerca, (Enea), (CNR), il (CSSN della Marina Militare), il (CMRE della Nato).

    Devi poi tener presente che in città troverai l'(università Polo Marconi) ed il (Conservatorio Giacomo Puccini), due istituzioni di alta formazione, per soddisfare la tua necessità di specializzazione.

    Esiste un tessuto formato dalle piccole/medie imprese che forniscono prodotti di qualità ed un artigianato locale molto specializzato ed infine una attività di grande importanza e prestigio: la (mitilicoltura).

    L’allevamento dei “muscoli” – così in Liguria vengono chiamati i (mitili) – è una attività di eccellenza, svolta prevalentemente nel tratto di mare di (Lerici) e nella zona della (Palmaria) e (Portovenere), dove esistono “polle” di acqua dolce che favoriscono l’aumento di nutrienti per i “muscoli”: l’acqua li è ancora cristallina e permette di allevare in qualità e sicurezza.

     

    Vivere a La Spezia in inverno

    Avendo illustrato quello che “a portata di mare” si trova in città, scopriamo adesso cosa offre in inverno La Spezia, quando spiagge meravigliose quali quella del (Persico) e del (Nacchè) non ospitano i bagnanti desiderosi di sole e caldo.

    Leggi  Vini rossi liguri

    Lo sci intorno a La Spezia si pratica nella vicina (Lunigiana): (Zum Zeri), (prato Spilla) e (Cerreto Laghi) offrono una stagione sciistica di tutto rispetto.

     

    Cultura e spettacolo a La Spezia

    Se sei un amante della buona musica devi sapere che il (Festival Internazionale del Jazz a La Spezia) è arrivato alla sua 51° edizione, guadagnandosi il primato di più longeva “chermesse” musicale italiana dedicata al Jazz: tutti i musicisti di maggior fama hanno partecipato a qualche edizione del Festival, che nel corso degli anni dal 1969 sino ad oggi si sono svolte in diverse “location” della città o nei prossimi dintorni di essa.

    Anche la tradizione culinaria contribuisce al patrimonio culturale di ogni zona geografica italiana: nel Golfo di La Spezia ingredienti, ricette, vini, sono la fusione di tradizioni diverse fra loro, tradizioni che provengono anche dalle regioni vicine che vantano una cultura gastronomica molto importante ed antica.

     

    La Spezia in cucina

    In questo territorio, la ricetta tipica, quella che più lo rappresenta anche agli occhi dei turisti di oggi, è la (mesciüa) , una zuppa di legumi e cereali, preventivamente lasciati macerare in acqua e poi fatti bollire con tempi di cottura differenti.

    Si racconta che la mesciua sia nata anticamente nel porto di La Spezia, dove i (camalli), venivano pagati a fine giornata, normalmente con ciò che “avanzava” dai carichi e scarichi delle navi.

    Poteva succedere, proprio in questi momenti di lavoro pesante, che si aprissero o si rompessero i sacchi di granaglie e così, a fine turno, gli scaricatori si portavano a casa un po’ di tutto quello che si era versato, per cucinare la zuppa.

    Michele Valente

    Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

    0 0 vote
    Vota l'articolo
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x
    ()
    x