L’estate ormai è nel pieno del suo splendore, il clima caldo e la voglia di viaggiare ci spinge a partire verso nuove rotte, visitare posti nuovi, magari esotici e mai visti prima.

Hai già organizzato tutto: i biglietti ci sono, la valigia pure. Inoltre hai già consultato la nostra guida su cosa mettere in valigia, e ti sei accorto che manca ancora qualcosa: non sai davvero che spazzolino da denti portare con te nel tuo viaggio!

Si sa, la pulizia dei denti è fondamentale ovunque ci si trovi, per questo è molto importante ricordarsi di portare anche in vacanza uno spazzolino adatto alle nostre esigenze. Un buon spazzolino dovrà permetterci di prenderci cura della nostra igiene orale al meglio, ovunque ci troviamo. “Non dimenticate lo spazzolino da denti” era il nome di un famoso programma televisivo degli anni ’90, in cui i vincitori delle puntate dovevano farsi trovare con la valigia pronta per partire verso mete last minute. Il titolo del programma faceva quindi leva su una delle situazioni più comuni per qualsiasi viaggiatore: scordarsi di mettere lo spazzolino in valigia.

Gli hotel più esclusivi, come vi abbiamo accennato in quest’articolo, ci permetteranno ormai di sopravvivere a questa dimenticanza, fornendoci kit di spazzolino e dentifricio usa e getta. Ma se la nostra vacanza prevede destinazioni meno esose e più improvvisate, o se semplicemente siamo particolarmente sensibili al tema della nostra igiene orale, dovremo davvero ricordarci di mettere in valigia un buon spazzolino.

 

Lo spazzolino elettrico: la scelta vincente

Se l’igiene dentale è una tua priorità, scegliere il giusto spazzolino diventa di vitale importanza. Anche durante un viaggio, così come nella vita di tutti i giorni, prediligere uno spazzolino elettrico ad uno normale può essere la scelta giusta.

Gli spazzolini elettrici, infatti, oltre a permettere un lavaggio più rapido grazie alle loro testine, puliscono più a fondo la superficie dentale rispetto ad uno spazzolino tradizionale. Inoltre, riescono a permeare in maniera più efficace negli spazi interdentali, permettendo di ottenere un’igiene più profonda.

Gli spazzolini elettrici vanno utilizzati rispettando le classiche norme igieniche consigliate da tutti i dentisti, come il lavaggio dei denti almeno due volte al giorno e l’utilizzo del filo interdentale, così da evitare depositi di cibo e prevenire l’accumulo di tartaro e placca batterica. Per approfondire le raccomandazioni sull’igiene orale domiciliare, consigliamo di dare un’occhiata al prezioso articolo di Wikipedia in merito.

Si possono trovare in commercio numerosi modelli di spazzolini elettrici, diversi per potenza, funzionalità e rapporto qualità-prezzo. Tuttavia, se prevediamo di doverlo mettere in valigia, sarebbe bene puntare all’acquisto di un comodo e pratico modello da viaggio.

 

Spazzolini elettrici da viaggio e “da casa”: le differenze fondamentali

Esistono diverse caratteristiche che differenziano uno spazzolino elettrico da utilizzare in casa ed uno trasportabile e più adatto ai viaggi.

Innanzitutto, lo spazzolino elettrico da viaggio risulta molto più piccolo e compatto di uno tradizionale. La sua forma e la sua ergonomia lo renderanno più semplice da portare con noi anche in una borsetta o in un piccolo zaino.

D’altronde, alcuni spazzolini vengono venduti in apposite confezioni da viaggio. Si tratta di scatolette rigide, nelle quali sarà possibile riporre il nostro spazzolino e le testine per averli sempre a disposizione e riparati da possibili urti accidentali.

Lo spazzolino elettrico tradizionale è sicuramente più ingombrante di uno da viaggio, oltre a necessitare quasi sempre di una base d’appoggio che possa ricaricarne le batterie. Queste basi di ricarica devono essere collegate ad una presa elettrica per poter funzionare. Tutti i viaggiatori abituali sanno che non sempre sarà possibile fare affidamento su una presa compatibile (o, talvolta, sulla presenza della corrente stessa).

Per questo motivo, quasi tutti gli spazzolini elettrici da viaggio funzioneranno attraverso delle normalissime e pratiche pile stilo. Le pile devono essere inserite all’interno del corpo dello spazzolino. Esse, oltre ad essere un sistema pratico e veloce, conferiranno allo strumento una forma molto simile a quella di una penna o di un rossetto. Questo tipo di ergonomia renderà il dispositivo comodissimo da trasportare!

 

Perché proprio quello elettrico?

Se hai deciso di recarti in viaggio, è indifferente il tempo per cui starai lontano da casa: la pulizia dentale è fondamentale!

Uno spazzolino elettrico, oltre a migliorare il grado di pulizia che otterrai attraverso il suo utilizzo, è un oggetto permanente: stop quindi alle sostituzioni mensili del tuo spazzolino tradizionale che, dopo poco tempo, avrà già tutte le setole rovinate! Utilizzando uno spazzolino elettrico, dovrai preoccuparti di sostituire unicamente la testina.

Lo spazzolino elettrico, inoltre, è molto adatto anche per i più piccoli, che spesso non riescono a lavarsi i denti nel modo più adeguato. Un consumo moderato di dolci, abbinato ad una igiene orale non corretta, potrebbe portarli a sviluppare le prime carie già in tenera età. Uno spazzolino elettrico, grazie al suo movimento fluido e costante, permetterà una pulizia più efficace e profonda, ed è consigliabile abituarsi ad usarlo fin da bambini.

 

Posso portare lo spazzolino elettrico in aereo?

Assolutamente sì! Lo spazzolino elettrico non rientra tra gli oggetti vietati da nessuna compagnia aerea. Nessun problema perciò ad inserirlo in valigia, anche all’interno del bagaglio a mano.

 

Ora sei davvero pronto a partire!

Adesso che sai che è importante utilizzare lo spazzolino elettrico anche in vacanza, e che esistono modelli compatti ed ottimizzati per essere trasportati in valigia, non ti resta che scegliere quello che più ti si addice. Esistono numerose marche e modelli tra i quali cercare, alcuni più adatti a chi soffre di gengive sensibili, altri a chi desidera una pulizia a tutto tondo, che comprenda anche la superficie della lingua.

Molti modelli permettono di scegliere la pressione di spzzolamento, mentre i più avanzati sono provvisti di tecnologia Bluetooth, così da poter essere collegati allo smartphone per monitorare al meglio la propria pulizia dentale e ricevere consigli dalle apposite app.

Per un’analisi approfondita e completa sulle caratteristiche degli spazzolini elettrici, ti consigliamo di dare un’occhiata a questa guida, ricca di opinioni e consigli sui migliori modelli in commercio. Intanto, non ci resta che augurarti buone vacanze e… buona igiene dentale!

Famigliainfuga

Famigliainfuga.com è un blog di viaggio curato con passione ed orgoglio da me, Michele Valente e da mia moglie Chiara Sau, compatibilmente con gli impegni quotidiani e dai suoi autori. Lo spazio sul blog è dedicato ai nostri viaggi, le curiosità i consigli per chi viaggia e per lo stile di vita della famiglia. Sono appassionato di viaggi e di cucina di cui scrivo anche su altri siti del settore.