Spiagge da Instagram? Scopriamo le Maldive del Salento

    Spiagge da Instagram? Scopriamo le Maldive del Salento

    Le Maldive del Salento

    Sarebbe bello viaggiare fino a qualche esotico atollo nell’oceano, vivervi una bella vacanza e poi condividerne i momenti salienti sui social più famosi del momento.

    Ma davvero il Mediterraneo e, nello specifico, le coste italiane non hanno nulla che possa competere con le rive oceaniche, le spiagge solitarie e le acque cristalline delle migliori isole degli altri continenti.

    In un anno in cui i viaggi all’estero sono stati bloccati e ancora non sono conferma di sicurezza, il turismo di prossimità resta la risposta più sicura e affascinante per le proprie vacanze di mare.

    Non da meno, poi, vi è l’effettiva possibilità di scoprire luoghi del proprio Paese che non si conoscevano, luoghi che non hanno davvero nulla da invidiare a mete esotiche. Del resto, i turisti che ogni anno scelgono l’Italia, anche a costo di traversate oceaniche, confermano la bellezza dell’Italia e il suo valore paesaggistico ed esperienziale.

    La risposta italiana alle sensazioni e ai luoghi stranieri arriva direttamente dal Salento, con la Marina di Pescoluse, una zona ormai ribattezzata come “le Maldive del Salento” per le lunghe spiagge distese di finissima sabbia bianca e acque azzurre e cristalline.

    Leggi  Una vacanza in famiglia? Scopri il Salento

     

    Santa Maria di Leuca: le meraviglie naturali

    In Puglia, alla sua estremità meridionale, in provincia di Lecce, si trova Santa Maria di Leuca, località che si affaccia sul Mar Adriatico e il Mar Ionio.

    Le sue bellissime spiagge sono dunque contese da due mari, punteggiati dalle tante barche pronte a ospitare i turisti per varie escursioni in direzioni delle splendide grotte che si affacciano sulle acque.

    Muoversi lungo le rive del tacco d’Italia, infatti, può voler dire esplorare antri di roccia legati a lugubri leggende (come la grotta detta “del Diavolo”, per via dei cupi suoni che si possono udire al suo interno) o a miti greci (la Grotta dei Giganti, che si diceva ospitasse i giganti uccisi da Ercole).

    La Grotta degli Innamorati e quella del Drago vanno ad arricchire la lista delle meraviglie naturali raggiungibili in zona.

    Indipendentemente dalle grotte che possono essere visitate, le barche e i pescherecci restano a disposizione dei turisti desiderosi di assaporare un assaggio di vita di mare: salpare con i pescatori di Leuca e gustare, una volta tirate a bordo le reti, il pesce appena catturato, magari con un filo di limone, sarà un’autentica soddisfazione.

     

    La Marina di Pescoluse: le Maldive del Salento

    In questo territorio, sulla costa ionica, quattro chilometri di spiaggia dalla sabbia fine costituiscono la paradisiaca spiaggia di Pescoluse, nel comune di Salve. 

    Da un lato, meravigliose acque turchesi; dall’altro, dune di finissima sabbia impreziosite da gigli bianchi e acacie. Parliamo di acque tanto limpide e chiare da essere valse alla Marina di Pescoluse non soltanto l’appellativo di “Maldive del Salento” ma, nel concreto, le bandiere blu: riconoscimento, questo, elargito dalla Fee (Fondation for Environmental Education) proprio per la purezza del mare della zona.

    Leggi  Hotel sul mare nel Salento: vacanza in Puglia

    Le spiagge, inoltre, sono attrezzate non soltanto per i turisti più giovani o solitari, ma anche per le famiglie: infatti, le basse acque, gli spazi per lo sport nella zona, i bagnini per la sicurezza dei bagnanti, contribuiscono a rendere il luogo adatto anche ai più piccoli. I tratti di spiaggia sono divisi tra lidi ormai rinomati in tutta la costa ionica pugliese.

     

    Le Maldive del Salento: cosa visitare

    Nonostante il nome possa a volte ingannare, le Maldive del Salento non hanno da offrire al turista soltanto un mare pulito e trasparente e ricchi intrattenimenti da spiaggia.

    Nelle zone vicine, infatti, si possono visitare tra i paesi più belli e ricchi di tradizione della parte più meridionale della Puglia. Esempi sono il borgo di Presicce e quello di Specchia, i cui centri storici sono di rara bellezza.

    Tutta la zona del comune di Salve è, ad ogni modo, disseminata di tesori archeologici oltre che storici di notevole interesse. Alcuni reperti e ritrovamenti, ad esempio, risalgono a ben 70mila anni fa.

    E nel caso non andassero bene i tesori scoperti nella terra, il planetario salentino vi permetterà di godere delle ricchezze delle stelle, offrendo a turisti e avventori un’esperienza unica nel suo genere.

    In breve, ogni tappa di un viaggio nelle Maldive del Salento merita una foto unica da condividere al più presto sul proprio profilo Instagram!

    Leggi  7 cose da vedere a Trani in Puglia

    Michele Valente

    Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

    0 0 votes
    Vota l'articolo
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x
    ()
    x