Safari fotografico in Tanzania: una vacanza diversa

Una vacanza diversa

Se dopo mesi di duro lavoro, impegni famigliari e vita frenetica pensi di voler organizzare finalmente un viaggio rilassante e da sogno che ti resti nel cuore per sempre, dove la natura offre immagini, profumi e colori che catturano l’anima, ecco che non puoi fare a meno di pensare alla Tanzania.

Qua terra e mare s’incontrano offrendo panorami mozzafiato e la natura stupisce regalandoti la vera magia che stavi cercando.

Essendo la più grande ricchezza del Paese, questa viene gelosamente custodita.

Da quando il turismo ha fatto capolino, la popolazione locale, così come coloro che ci lavorano, proteggono e curano costantemente l’ambiente cercando di preservarne tutta la bellezza.

Safari fotografico in Tanzania per vedere gli elefanti che bevono in una pozza

Flora e fauna di rara bellezza

Approdando in Tanzania potrai godere di una fauna particolarmente rara.

Nella savana, che ricopre una grossa porzione del Paese, infatti non è difficile incontrare leoni, elefanti, ippopotami,giraffe, rinoceronti, gazzalle, bufali,iene, gnù ecc…

Anche la flora che cresce rigogliosa nella zona della foresta equatoriale, vantando di un clima fortemente tropicale, regala piante dai profumi imperdibili come cedri, podocarpi e ginepri, ma anche piante di bambù e molto altro.

Avete mai pensato di poter avere un incontro ravvicinato con dei leoni e magari immortalare una scena di caccia facendo qualche magnifica fotografia da portare con voi?

Fortunatamente ad oggi questo si può fare ed, oltretutto, a prezzi accessibili.

Tutti voi avrete la possibilità di partecipare a quello che viene chiamato ‘safari fotografico’, in questo caso nella bellissima Tanzania. Qui puoi trovare maggiori informazioni sul safari in Tanzania.

Safari fotografico in Tanzania per vedere un leone sull'allbero

Che cos’è un safari fotografico?

Qualcuno però si starà chiedendo in cosa consiste esattamente un ‘safari fotografico’, per questo vi spiegherò brevemente come funziona.

Innanzitutto è bene precisare che essendo un’esperienza selvaggia e inserita in un contesto diverso da quello a cui la maggioranza di noi è abituata, l’itinerario e l’organizzazione generale del safari dev’essere affidata ad una guida esperta sia nell’ambito della sicurezza in ambiente ‘ostile’ che di fotografia (trattandosi appunto di un viaggio fotografico).

La guida che vi seguirà durante il tragitto individuerà dei luoghi dove passare la notte, si tratta di veri e propri campeggi attrezzati situati all’interno dei parchi stessi.

Pernottare in uno di questi campeggi permette di entrare in perfetta sintonia con la natura circostante e vivere momenti davvero unici come per esempio cenare al tramonto illuminati dalla rossa luce del sole degustando pietanze tipiche e dormire in una grande tenda dalla quale ascoltare i rumori degli animali durante la notte.

Safari fotografico in Tanzania per vedere gli elefanti nella savana

I tipi di safari fotografico

Esistono diversi tipi di safari fotografici ed ognuno ha un’aspetto emozionale diverso.

Per esempio il, così soprannominato, ‘game drive’ è quello più classico che si svolge durante le ore diurne ma in particolar modo all’alba e al tramonto. 

Diversamente il ‘fotosafari notturno’ permettere di osservare gli animali in piena notte e fotografarli, tramite illuminazioni particolari.

Per i più sportivi ed impavidi il ‘fotosafari a piedi’ è imperdibile. È una tipologia poco conosciuta ed è autorizzato solo in poche aree scelte, ma da la possibilità camminare liberamente per il parco vedendo gli animali molto da vicino.

Ovviamente sareste sempre accompagnati da rangers esperti e qualificati che sappiano individuare le situazioni più consone a vivere l’esperienza serenamente.

Molto accattivante e particolare è il ‘fotosafari in barca’ per osservare e fotografare principalmente specie animali acquatiche (coccodrilli,ippopotami ecc…), si tratta di un’alternativa interessante ai classici safari nella savana!

Safari fotografico notturno in Tanzania

I mesi migliori per un safari in Tanzania

  • I migliori mesi all’anno per visitare la Tanzania e partecipare ad un safari sono i mesi di luglio, agosto e settembre che coincidono con la stagione lunga secca, caratterizzata da poche pioggie e clima abbastanza fresco.
  • Anche dicembre, gennaio e febbraio presentano un clima soleggiato, ma un pò più caldo; questo periodo infatti è consigliato nel caso in cui si voglia visitare la zona marittima del paese, più ventilata e fresca rispetto all’entroterra.
  • Durante il periodo dei monsoni che corrisponde alla nostra primavera ed autunno, le pioggie sono davvero abbondanti ma è in questo particolare periodo che la vegetazione è più verde e rigogliosa e gli animali sono più numerosi.

Detto questi è a discrezione di ciascuno decidere in che periodo partire, l’importante è organizzarsi in base al clima che vi attende.

Attrezzatura per il safari fotografico in Tanzania

  • A tal proposito vi servirà capire cosa serve per partecipare al vosto safari fotografico? Innanzitutti dei vestiti comodi, in cotone e non troppo colorati, meglio con tinte che si mimetizzano nell’ambiente (ocra, marrone, beige andranno benissimo), l’ideale è vestirsi a strati in modo da potersi scoprire e ricoprire all’esigenza; cappello e occhiali che proteggono dal sole, scarpe comode e leggere.
  • Meglio ricordarsi di portare anche una crema solare a protezione alta perché, si sa, il sole africano è molto forte e scottarsi non è raro.
  • Sicuramente serviranno prodotti per l’igene personale ed eventuali farmaci da banco per il primo soccorso (un’improvvisa emicrania nel bel mezzo della savana non è di facile gestione).
  • Utile anche qualche repellente per gli insetti.
  • Sacco a pelo e torcia elettrica per le notti che passerete nei campeggi.
  • Meditare infine la fotocamera con due/tre cambi batteria, alcune schede di memoria in più e, se possibile, un obiettivo con zoom abbastanza potente perché non sempre gli animali che si incontrano possono essere avvicinati a sufficienza per scattare foto soddisfacenti.

In conclusione posso dire che questo è un viaggio che consiglio vivamente a chi vuole ritrovare la propria dimensione rallentando il ritmo frenetico che la società occidentale c’impone.

Adatto a chi ama la natura e la fotografia.

Il contatto ravvicinato con l’ambiente selvaggio che la Tanzania offre vi farà provare sensazioni che non avete mai provato prima d’ora.

Il senso d’impotenza misto a meraviglia che si sprigionano dinnanzi a tanta maestosità vi fará ritrovare il vero senso delle cose, la vera gioia di vivere il presente in tutta la sua bellezza.

Non è importante il vostro grado di abilità nell’utilizzo della fotocamera.

Che siate professionisti o un semplicemente appassionati di fotografia, il safari fotografico vi aiuterá a raffinare l’abilità nell’uso della macchina, ma sopratutto vi consentirá di portare con voi immagini indelebili ed emozionanti da custodire tra i ricordi più belli della vostra vita.

Video Tanzania "da vedere"

Album fotografico safari in Tanzania

Lascia un commento