Prima vacanza in camper: i consigli per scegliere quello giusto

    Prima vacanza in camper: i consigli per scegliere quello giusto

    Vacanze in camper 

    Molti sono i cambiamenti delle nostre abitudini causati dagli effetti della pandemia, tra questi sicuramente ci sono le vacanze e il modo con cui, nei prossimi anni, vivremo gli agognati momenti di libertà dal lavoro.

    Se fino a qualche anno fa il numero delle famiglie, ma anche delle giovani coppie, che sceglieva la vacanza in camper stava crescendo costantemente, negli ultimi 12 mesi l’incremento delle richieste per questi mezzi ha subito una forte accelerazione.

    La normale diffidenza verso i luoghi affollati, e quindi anche le grandi strutture ricettive, che alcuni conserveranno per molto tempo, sembra spingere molte persone a riconsiderare l’idea di vacanza scommettendo decisamente verso il “fai da te” e puntando a vivere i momenti di relax in maniera più libera.

    Il camper si presta benissimo a questa “filosofia” vacanziera, incarnando alla perfezione questa voglia di libertà e assenza di vincoli.

    Nell’immaginario collettivo la famiglia che utilizza il camper per le vacanze è stata sempre vista come un gruppo affiatato in grado di godersi le vacanze in maniera piena, rinunciando forse a qualche comodità extra, ma sicuramente godendo di tutti i vantaggi che si hanno nel potersi spostare senza vincoli.

    Questa tendenza, incentivata come detto anche da ciò che è accaduto nell’ultimo anno, si era palesata anche per via del cambiamento generalizzato del modo di fare le vacanze.

    Queste ultime, infatti, non vengono più concentrate in un unico periodo dell’anno e, invece di utilizzare più settimane durante l’estate, le persone preferiscono distribuire i loro periodi di libertà dal lavoro nel corso dell’anno.

    Sia nel caso di camperisti navigati, sia se si tratti di persone che hanno deciso di trascorrere le prossime vacanze in camper, la scelta del mezzo migliore e più adatto alle proprie esigenze rappresenta una delle decisioni più importanti da prendere.

    Tuttavia, per i neofiti la cosa a volte rappresenta un vero dilemma che potrebbe anche portare a rinunciare alla prima vacanza in camper.

    Seguendo però qualche piccolo consiglio, sarà sicuramente più semplice scegliere il camper che meglio si adatta alle proprie necessità.

     

    Camper nuovo o usato?

    La prima cosa da decidere è se puntare sul mercato del nuovo oppure cercare di acquistare un buon mezzo usato.

    Trascorrere le vacanze in camper, in un luogo dotato di ogni comfort ma comunque dagli spazi vitali ridotti, non è per tutti quindi, quando ci si appresta a fare la prima vacanza on the road, l’ideale è concedersi una “prova”.

    In questo caso il noleggio o l’acquisto di un camper usato rappresentano indubbiamente le alternative migliori da prendere in considerazione, sia sotto l’aspetto puramente economico, sia per quanto riguarda l’opportunità di fare un passo in dietro nel caso ci si accorga che la vacanza in camper non fa al caso nostro.

    Il mercato dell’usato offre tantissime occasioni e camper per tutte le tasche. Bisogna però considerare che, nel caso si scelga di acquistare un camper usato, è sempre meglio rivolgersi a rivenditori specializzati, evitando i venditori generici di auto usate che potrebbero ritrovarsi a vendere uno o più camper usati solo perché lasciati in permuta dai vecchi proprietari.

     

    Quale camper scegliere?

    Un camper va scelto in base alla durata e alla tipologia delle vacanze che si hanno in mente di fare. Se si decide di restare fuori casa per molto tempo, allora le dimensioni del mezzo cominciano a contare e ci si dovrà orientare verso un camper grande, soprattutto se si parte con tutta la famiglia.

    I mezzi più piccoli, invece, sono perfetti per le persone le cui vacanze sono più brevi oppure per i “girovaghi”, ovvero coloro che preferiscono spostarsi da un posto all’altro.

     

    Comfort e accessori

    Senza dubbio, oltre alle dimensioni, quello che attira l’attenzione anche dei neofiti sono gli accessori e il livello di comfort che un camper ha da offrire. Un portabiciclette, un tendalino richiudibile, un capiente gavone dove trasportare sedie, sdraio e tavolini sono gli accessori indispensabili che ogni camper dovrebbe avere.

    Non bisogna poi dimenticare la presenza di un buon serbatoio per lo stoccaggio dell’acqua e di altri accessori come pannelli solari per la ricarica delle batterie.

    Dunque, seguendo questo breve vademecum e ponendo l’attenzione su determinati aspetti, sarà possibile scegliere un camper un po’ più consapevolmente.

    Non bisogna dimenticare però, che prima ancora di arrivare a scegliere un camper, è indispensabile approcciare a questo tipo di vacanza con lo spirito giusto, perché se è vero che i camper moderni offrono tutte le comodità, è altrettanto vero che la vacanza in camper necessita innanzitutto di una buona capacità di adattamento e di una genuina voglia di libertà. 

    Michele Valente

    Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

    0 0 votes
    Vota l'articolo
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x
    ()
    x