Link building: cos’è e a cosa serve nel 2020

Forse ti sarai chiesto più volte cosa si intende per link building. In effetti, questa tecnica può essere davvero molto utile se vuoi costruire un sito articolato e curato in ogni minimo dettaglio per ottenere un buon posizionamento Google.

Inoltre, la link building può essere favorevole anche dal punto di vista del SEO. Tuttavia, se vuoi creare contenuti di qualità, devi approfondire l’argomento Link building e conoscere ogni dettaglio. Ecco tutto quello che devi sapere al riguardo!

 

Cosa si intende per link building?

Come prima cosa, devi comprendere cosa si intende per link building. Ebbene, se traduci letteralmente questo nome in italiano, puoi ottenere la frase costruzione di collegamenti.

La tecnica del link building serve proprio a questo, vale a dire creare una sorta di collegamenti che siano in grado di ottimizzare il sito off page.

Ecco perché anche quando utilizzi Plugin WordPress come Yoast SEO ti viene sempre detto di aggiungere almeno due Link al tuo contenuto, uno esterno ed un altro interno: devi farlo se vuoi migliorare al massimo il tuo portale.

 

È importante la tecnica link building?

A questo punto puoi chiederti se il link building è importante. La risposta è solo una: assolutamente sì! Prendi ad esempio il caso del motore di ricerca più famoso, vale a dire Google.

Attraverso un sistema complicato di analisi basato su algoritmi vari, Google riesce a calcolare la qualità di un articolo web basandosi anche sui collegamenti al suo interno.

Naturalmente l’analisi di Google è approfondita e vengono presi in considerazione anche altri valori come ad esempio densità della keyword ed uso dei Metadata.

Senza parlare poi delle immagini presenti in un articolo. Ad ogni modo, anche i link sono molto importanti e per questa ragione, se vuoi conquistare la prima pagina Google dovresti sempre farne utilizzo.

 

Quanti e quali link dovrebbero essere inseriti all’interno dei propri contenuti?

Devi comprendere la giusta quantità di link dovresti inserire all’interno dei tuoi contenuti. Ebbene, come accennato in precedenza, i link dovrebbero essere almeno 2: uno in uscita ed uno in entrata.

Inoltre, dovresti scegliere un argomento da linkare che sia inerente a quello trattato nell’articolo che si sta scrivendo. In questo modo, oltre ad ottimizzare il contenuto in modo eccellente, potresti spronare anche il lettore a cliccare sul link, portandolo su un altra pagina del tuo sito.

Naturalmente puoi inserire anche altri link che rimandino ad altri articoli del tuo portale web, ma cerca sempre di non esagerare.

Come per altri aspetti, anche quando si parla di link building è bene avere una certa moderazione, adattando il numero di link da inserire anche alla lunghezza dell’articolo.

D’altronde, un contenuto con troppi link potrebbe diventare pesante e faticoso da leggere e molti potrebbero considerarlo semplice spam.

Inoltre, devi prestare attenzione ai link in uscita dal tuo sito web. Devi sempre cercare di creare collegamenti verso siti che siano sicuri, riconosciuti ed affidabili.  come per esempio Wikipedia.

Per questa ragione, scegli sempre siti che possiedano il certificato HTTPS e che creino contenuti citando fonti e quant’altro. In alternativa, affidati a quelli che sono portali molto attivi, curati da professionisti ed assolutamente affidabili su determinati argomenti.

In questo modo, chi legge potrà associarti a tali siti e ritenerti un ottimo portale.

 

https://youtu.be/lhOA16IEOKQ

video by SemRush

 

Ultimi suggerimenti

Infine, devi considerare un piccolo aggiornamento recente apportato da Google ai propri algoritmi. Il più famoso motore di ricerca al mondo ha infatti aggiornato i propri criteri in merito al link building.

In particolar modo, ora devi prestare attenzione se scrivi un articolo pubblicizzato atto a finalizzare un prodotto oppure in servizio.

In casi simili, devi sempre inserire un disclaimer che attesta la sponsorizzazione del contenuto. In alternativa, puoi utilizzare anche un avviso ad inizio articolo che evidenzi come quell’articolo sia completamente autentico.

Non sottovalutare tali operazioni. Se non le metti in pratica, Google potrebbe penalizzare fortemente il tuo articolo e tutto il tuo lavoro potrebbe essere stato vano.

In ultima analisi, ora sai come funziona il link building, non ti resta che mettere in pratica le cose che hai imparato e conquistare il successo!

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.