Le Terme di Giunone 2021: benessere a Verona

    Le Terme di Giunone 2021: benessere a Verona

    Le Terme di Giunone

    Se desiderate trascorrere una giornata in completo relax, in una struttura termale attrezzata ed accogliente, circondati dalla natura, andate alle Terme di Giunone, un complesso di salute e benessere ad una decina di chilometri da Verona in Veneto, in direzione est, all’interno del comune di Caldiero.

    Circondato dalle colline del Monte Gozzo e del Monte Rocca, questo luogo è immerso in un parco naturale di incredibile bellezza, ricco di alberi secolari, splendide piante di origine più recente ed un immenso prato di circa 10.000 mq. che racchiude un laghetto (detto ‘Ciaegheta’) dove, anticamente, le donne di Caldiero si recavano a fare il bucato.

    Alle Terme di Giunone si respira un’atmosfera magica in cui antiche strutture (come le due deliziose vasche termali di epoca romana) si fondono armonicamente con impianti acquatici di ultima generazione.

    Il complesso termale sfrutta la preziosa acqua che sgorga da polle naturali e che viene impiegata sia per la balneazione (riempie, infatti, le numerose piscine della struttura), sia per l’imbottigliamento (è ottima da bere, con una serie di innumerevoli effetti benefici quali: potente azione diuretica, capacità disintossicante delle vie biliari e del fegato, effetti riequilibranti dell’acidità a digiuno e secretoria a stomaco pieno.

    Agisce, inoltre, come calmante e antispastico delle vie urinarie ed interviene positivamente sul duodeno e sull’intero tratto intestinale.)

    Leggi  Bormio Terme: benessere in Lombardia

     

    La storia

    In epoca molto antica (nel periodo in cui la zona era abitata dai paleoveneti) questo luogo prendeva il nome di ‘Calidarium’, per la tiepida temperatura dell’acqua delle sue sorgenti.

    Successivamente i romani, considerando quelle acque vere e proprie ‘Acque della Bellezza’, diedero al sito il nome di ‘Terme di Giunone”. Questa dicitura viene attestata dai resti di un tempio risalente al II secolo d.C. dedicato, appunto, alla Dea Giunone.

    Nell’Alto Medioevo la Chiesa mise al bando l’attivià termale e il sito cadde in disuso.

    Dal 1400 in poi diversi studiosi cominciarono a studiare le acque delle Terme di Giunone per cercare di scoprirne gli effetti basando le proprie valutazioni sul sapore, l’odore e la temperatura dell’acqua e sui risultati che la stessa aveva sui malati.

    Da 1500 al 1600 le terme tornarono in auge e diventarono meta prediletta anche per gli abitanti delle regioni vicine. Poi un periodo di crisi generale portò nuovamente silenzio e disinteresse nei loro confronti fino alla metà del 1800, quando importanti interventi di restauro le riportarono all’antico splendore.

    Dai primi del 900 in poi questo luogo si è man mano arricchito di altre piscine e l’intero impianto è stato progressivamente modernizzato e reso la splendida struttura dei giorni nostri.

     

    Terme di Giunone: i servizi

    All’interno delle ‘Terme di Giunone’ potrete trovare ristoro nelle due antichissime piscine risalenti al Medio Evo. Una, indicata come ‘la Cavalla’ per via della forma a mezzaluna, misura circa 700 mq.

    Leggi  Cascate del Mulino in Toscana: terme libere di Saturnia

    L’altra, rotonda e protetta da un imponente muro medievale, ha un’area di circa 300 mq ed è detta ‘la Brentella’. Entrambe sono circondate da uno splendido boschetto di ippocastani, tuye e platani.

    Gli altri impianti di balneazione sono moderni e variamente attrezzati. Potrete scegliere tra una grande vasca, movimentata da onde artificiali, e una piscina olimpionica chiamata ‘Olimpia’, lunga 50 metri e larga 21. Qui potrete nuotare sia in maniera autonoma che sotto la guida di insegnanti di nuoto competenti e disponibili.

    Se, invece, avrete voglia di un rilassante e tonificante idromassaggio, ecco la ‘Dugaletta’, una piscina di 320 mq con acqua termale a 27°C messa in circolo da potenti bocchettoni laterali. Viene sfruttata anche per l’acquagym e il nuoto libero.

    Per i più piccini ecco la ‘Piscina Junior’, una vasca che misura 295 mq, poco profonda e dotata di tre idroscivoli adatti per bimbi dai 5 ai 10 anni.

    Altra piscina è la ‘Raining Pool’, una vasca con il fondale bassissimo a ridosso della riva (sul quale ci si può anche sdraiare); poi la profondità aumenta gradualmente, man mano che ci si sposta verso il centro dove sorge una sorta di fungo dal quale l’acqua zampilla, creando un ‘effetto pioggia’ estremamente attrattivo.

    Irresistibili, all’interno dell’impianto, i quattro grandi idroscivoli dai nomi curiosi e suggestivi: Kamikaze, Toboga, Idrotubo e Big River (quest’ultimo è uno dei più gettonati perchè la discesa viene effettuata con una sorta di gommone da 1 o 2 posti). Il divertimento è garantito.

    Ma alle ‘Terme di Giunone’ si può trascorrere tempo di qualità anche al di fuori dall’acqua. Infatti sono presenti: un campo da tennis in terra rossa, campi in sabbia da Beach Volley e Beach Soccer, e un’ampia zona coltivata a prato.

    Leggi  Terme Bibione 2021: il benessere in Veneto

    Si possono noleggiare sdraio e ombrelloni; inoltre, per garantire ai visitatori anche tranquilli momenti di ristoro, all’interno dell’impianto è presente un ottimo servizio – sia bar che ristorante – al quale si aggiunge, nei mesi estivi, un’accogliente pizzeria all’aperto.

    Particolare attenzione è dedicata, poi, alle persone con disabilità che troveranno aree alberate prive di barriere architettoniche ed accessi facilitati a determinate aree delle piscine.

     

    Cosa vedere nei dintorni delle terme di Giunone

    Primo luogo d’interesse è il Castello di Caldiero, in cima al Monte Rocca. Interessanti anche la Chiesetta di San Pietro in Colle (in pieno stile romanico) e il ‘Piloton’, un monolito cilindrico risalente a oltre duemila anni fa. Numerosi, infine, sono i possibili itinerari per i patiti di mountain bike.

     

    Orari e costi ingresso alle terme

    L’orario di apertura delle terme e i costi dipendono fortemente dalle misure anticovid del momento. Meglio contattare direttamente la struttura.

     

    Come raggiungere le terme di Giunone

    In auto: accesso alle Terme dalla statale n. 11 (Verona-Vicenza) attraverso una breve strada comunale, o dal centro storico di Caldiero, attraverso Via monte Rocca.

    Dalla stazione FS Porta Nuova di Verona: treno regionale per Caldiero, oppure il bus 130 dell’ATV.

     

    Contatti Terme di Giunone

    Tel. 045 7650933
    Fax 045 6151278
    [email protected]
    [email protected]
    Via Delle Terme, 1 – 37042 Caldiero (VR)

    Michele Valente

    Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

    0 0 votes
    Vota l'articolo
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x
    ()
    x