Il viaggio della fede a Lourdes: itinerario e informazioni utili

Il viaggio della fede a Lourdes: itinerario e informazioni utili

La fede e le meraviglie di Lourdes: cosa sapere per un viaggio

Per coloro che credono nel Cristianesimo, la città francese di Lourdes rappresenta una sorta di tappa obbligata, un luogo da visitare e da assaporare nella sua straordinaria bellezza evocativa.

Lourdes è divenuta celebre a partire dalla seconda metà del XIX secolo, quando una contadina di nome Bernadette assistette a una serie di apparizioni di Maria. L’evento ebbe una grandissima risonanza mondiale, al punto da trasformare la cittadina in una meta di pellegrinaggio.

Per dare un’idea della notorietà di Lourdes nel resto del mondo, è sufficiente sottolineare come la cittadina, pur vantando meno di 20.000 residenti, ad oggi accoglie sino a sei milioni di visitatori l’anno. Un numero inimmaginabile per un comune di piccole dimensioni, ma che dimostra l’eccezionale attaccamento alla fede religiosa, da parte dei cristiani di tutto il mondo, nei confronti di Lourdes.

Una simile quantità di turisti internazionali è garantita anche dai tour organizzati che, ogni anno, con cadenza variabile, vengono pianificati dalle agenzie di viaggi di tutta Europa, Italia compresa. Ma come raggiungere la città di Lourdes? Qual è l’itinerario più adatto da seguire?

 

Come raggiungere il comune di Lourdes dall’Italia

Per raggiungere Lourdes dall’Italia è possibile optare per mezzi di trasporto differenti, dal treno all’auto, sino all’aereo (utile per chi viaggia dal sud Italia). Per quanto riguarda il trasporto in treno, esistono linee ferroviarie che collegano l’Italia e la Francia in maniera comoda e pratica.

Raggiungere Lourdes da Torino

Un esempio è dato dalle stazioni torinesi. Partendo dalla stazione ferroviaria di Torino Porta Susa, è possibile raggiungere Lione o Parigi attraverso il treno veloce TGV (i treni ad alta velocità appartenenti a SNCF, Société National des chemins de fer Français).

Tuttavia, la distanza tra Parigi e Lourdes è notevole: le due città distano l’una dall’altra più di 600 chilometri in linea d’aria, essendo, la prima, collocata nella Francia settentrionale e la seconda nella Francia sud-occidentale. Meglio optare per la vicina Lione, che dista da Torino circa 300 chilometri, o le altre città che costellano la Costa Azzurra, da Bordeaux a Marsiglia. Prendendo un treno dalle linee ferroviarie della Costa Azzurra, è possibile raggiungere Lourdes nel giro di un paio d’ore.

Raggiungere Lourdes in auto

Per quanto riguarda il trasporto stradale, invece, è necessario prendere l’autostrada A64 per raggiungere Tolosa. Da quest’ultima, è possibile raggiungere Lourdes nel giro di circa due ore. Altra valida alternativa stradale è l’autostrada A65, che giunge sino alla città di Bordeaux; da qui, è possibile prendere il tratto di strada che porta sino a Lourdes, un percorso della durata di circa due ore e mezza.

In aereo, invece, l’ideale è atterrare presso l’aeroporto di Tarbes-Lourdes-Pyrénnées, che dista dal centro di Lourdes appena 10 chilometri. Prima di intraprendere il volo verso la cittadina francese, però, si consiglia di verificare le coincidenze aeree e la presenza di eventuali scali esteri.

 

Arrivare a Lourdes: dove alloggiare?

Ora vale la pena soffermarsi nel dettaglio sul posto letto e sul mangiare. Se, in passato, Lourdes non disponeva che di qualche piccola struttura alberghiera, oggi la città vanta un numero di posti letto secondo solo a Parigi.

A Lourdes, infatti, trovano spazio più di 30.000 posti letto. Un numero straordinario, soprattutto se confrontato con il numero dei cittadini residenti (circa 20.000 se si considera anche l’area urbana circostante alla città vera e propria). Straordinari sono anche i numeri delle strutture alberghiere: per quanto la cittadina vanti una superficie inferiore ai 400 chilometri quadrati, nella sola area di Lourdes sorgono più di 150 hotel, alberghi e ostelli.

Scegliere l’hotel

Per scegliere l’hotel, dunque, vi è davvero l’imbarazzo della scelta: un turista ha la possibilità di optare per una struttura alberghiera stellata, dotata di tutti i comfort necessari per un soggiorno di qualità, sino al posto letto in ostello. Non potrebbe essere diversamente, vista la necessità di poter fornire servizi adeguati ai milioni di turisti che ogni anno raggiungono il Santuario.

Prenotare in anticipo

Per prenotare una camera nelle varie strutture alberghiere, si consiglia sempre di farlo in anticipo e con almeno un mese di preavviso, poiché si parla di una cittadina che, indipendentemente dal periodo dell’anno, risulta essere costantemente invasa dai turisti. Inoltre, i flussi turistici aumentano in maniera considerevole in concomitanza con le principali festività religiose cristiane, da Natale a Pasqua, con la città che viene letteralmente presa d’assalto dai turisti di tutto il mondo.

Tuttavia, ciò non toglie che, nel caso in cui non vi sia la possibilità di prenotare un albergo in anticipo, si possa effettuare la prenotazione direttamente in loco, una prassi molto più diffusa di quanto si creda. Per quanto piccola, Lourdes è perfettamente in grado di gestire l’enorme mole di turisti che ogni giorno si riversa nelle vie della città.

 

Dove mangiare a Lourdes

Mangiare piatti elaborati e sofisticati, a Lourdes, è tutt’altro che un problema. Come riportato in precedenza, qui non mancano ristoranti e alberghi in grado di fornire pasti e pietanze a qualsiasi ora del giorno. Ciò vale anche per la miriade di pizzerie, tavole calde e locali kebab presenti entro i confini del comune.

Per accogliere i gusti di chiunque, dal cittadino europeo a quello sudamericano, Lourdes vanta un’eccezionale varietà dal punto di vista culinario, per cui niente paura: la città francese è pronta a soddisfare i palati di tutti.

 

La visita al Santuario

Dopo aver prenotato le strutture necessarie per il soggiorno a Lourdes, giunge il momento di visitare il Santuario, grande più di 50 ettari complessivi, che ospita al suo interno la celebre Grotta delle Apparizioni, la Cappella dell’Adorazione, le tre Basiliche del Santuario e la Cappella delle Confessioni, oltre a numerose altre aree religiose nelle quali lasciarsi trasportare dalla fede.

Raggiungere il Santuario

Raggiungere il Santuario è semplicissimo. È possibile partire dal centro della città seguendo i gruppi organizzati in cammino, oppure scegliere di procedere in solitaria. In entrambi i casi, il Santuario può essere raggiunto tranquillamente attraverso gli appositi percorsi pedonali.

Un valido consiglio è quello di visitare l’area religiosa sin dal mattino, così da poter accedere a tutti i luoghi più interessanti del Santuario. Inoltre, a conclusione del viaggio, si consiglia di acquistare una statua della celebre Madonna di Lourdes, un modo unico per mantenere viva l’emozione e il ricordo degli splendidi luoghi visitati. La statua della Madonna torna utile anche nel quotidiano, facilitando la preghiera e fortificando la propria fede.

Marco ed Alessia Micheli

Marco ed Alessia Micheli

Lascia un commento

Chi siamo

Barcellona cosa vedere in vacanza62

Famigliainfuga.com è un blog di viaggio curato con passione ed orgoglio da me, Michele Valente e da mia moglie Chiara Sau, compatibilmente con gli impegni quotidiani e dai suoi autori. Lo spazio sul blog è dedicato ai nostri viaggi, le curiosità i consigli per chi viaggia e per lo stile di vita della famiglia. Nel blog non è presente  materiale vietato ai minori né articoli scritti a puri fini promozionali. Accettiamo commenti, punti di vista e, perché no, giudizi pungenti purché sensati. Svolgo, svolgiamo, questo mestiere con passione e tra mille difficoltà. Siamo lieti quando apprendiamo che i lettori sono soddisfatti: è la nostra più grande vittoria.

Gli ultimi articoli

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Video in evidenza

Rimani aggiornato