Il Piemonte tra arte, cultura e tradizione

    Il Piemonte tra arte, cultura e tradizione

    Piemonte: arte, natura e buon vino

    Il Piemonte è una regione di straordinaria bellezza, con le sue città d’arte, le sue montagne, i castelli e i monumenti religiosi che si immergono in colline e paesaggi d’incanto, dalle quali nascono vini e prodotti d’eccellenza e di altissima qualità.

     

    Torino

    Per chi sceglie di visitare il Piemonte per la prima volta, Torino è una meta irrinunciabile, con i suoi palazzi barocchi, gli splendidi musei, le antiche piazze e i caffè storici che le conferiscono un fascino unico e inimitabile.

    Inoltre, Torino è celebre per le suntuose residenze sabaude tra cui Palazzo Reale, Palazzo Madama e la meravigliosa Reggia di Venaria Reale, che con i suoi immensi giardini, è stata interamente riqualificata e ospita oggi un interessante museo, oltre a mostre temporanee, spettacoli ed eventi.

    Ma il Piemonte è anche sinonimo di montagna, sci, trekking e natura, e sicuramente non mancano i posti da visitare, a cominciare dal Parco del Gran Paradiso fino al Monviso, il monte più famoso di tutta la regione, meta molto apprezzata da escursionisti e scalatori.

     

    I laghi piemontesi

    Sicuramente i laghi piemontesi meritano tutti una visita, e in particolare il Lago Maggiore, dove è possibile rilassarsi in spiaggia, fare sport oppure andare alla scoperta dei tesori artistici e storici racchiusi nelle borgate lungo le sue rive.

    Leggi  Il Dolcetto: uva delle colline del Monferrato

    Una meta non troppo distante dal Lago Maggiore, ancora poco conosciuta dal punto di vista turistico, ma sicuramente interessante, è la città di Novara, con la cupola di San Gaudenzio e i tipici biscotti novaresi, una bontà locale di cui non si può fare a meno.

     

    Il Vercellese

    Anche il Vercellese è una zona particolarmente fiorente, grazie soprattutto alla coltivazione del riso ed è considerata la porta d’ingresso per il versante piemontese del Monte Rosa. Infatti, da Alagna Valsesia è possibile risalire il massiccio fino ai rifugi montani, e tentare la scalata delle sue pareti più impervie.

    Scendendo da Vercelli verso la Liguria si incontra Alessandria, famosa per la sua Cittadella, una monumentale fortificazione del XVIII secolo tra le meglio conservate d’Europa. Nell’Alessandrino si possono anche trovare luoghi di fede ricchi di storia e cultura, riuniti sotto il nome di “Sacri Monti” e protetti dall’Unesco come patrimonio dell’Umanità.

     

    Astigiano

    Spostandosi nell’Astigiano, il viaggio tra le colline Unesco del vino non può che partire da Alba, famosa in tutto il mondo per i suoi grandi vini rossi, per la sua cucina tipica e soprattutto per la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, la più grande rassegna mondiale dedicata al Tuber Magnatum Pico.

    Leggi  Terme di Premia in Alta Val d'Ossola 2021

    Dalle colline dell’Albese nascono anche prodotti d’eccellenza come la Nocciola Piemonte Igp, ingrediente fondamentale di molti dolci tipici piemontesi.

    Queste colline sono ricchissime di castelli, antiche pievi e chiese romaniche, che costituiscono uno dei percorsi più suggestivi e interessanti per coloro che vogliono unire i piaceri della tavola alla scoperta del passato piemontese.

     

    Asti

    La città di Asti, che per la sola bellezza della sua cattedrale e dei suoi palazzi storici meriterebbe già una visita, andrebbe ancora di più scoperta durante la giornata del suo storico Palio, tra i mille colori delle rievocazioni storiche e le evoluzioni degli sbandieratori, oppure nel weekend del Festival delle Sagre, quando vino e prodotti della terra conquistano il campo del Palio in un tripudio di profumi e sapori.

    Cosa vedere in Piemonte, dopo aver esplorato le bellezze artistiche di Torino, visitato il Lago Maggiore ed esplorato le colline Unesco del gusto e del vino?

     

    Cuneo

    La risposta è Cuneo, ai piedi delle Alpi Marittime, è la porta d’accesso ad alcune delle vallate montane più affascinanti di tutta la regione, oltre ad essere una città bella e vivace.

    Chi preferisce la bellezza delle decorazioni barocche può invece visitare il grandioso complesso del Santuario di Vicoforte, a Mondovì. La cupola ellittica è una delle più grandi al mondo ed è coperta da oltre 6mila metri quadrati di affreschi.

    Leggi  Visitare le Langhe: cosa vedere e cosa mangiare

    In qualunque parte del Piemonte ci si trovi, la tradizione gastronomica della regione è assolutamente inimitabile, i piatti tipici sono tantissimi e tutti eccellenti: dalle verdure di stagione ai formaggi, ai salumi, e se la carne è il piatto forte di tutto il territorio cuneese, Torino ha una lunga tradizione per i dolci e il cioccolato.

    Barolo, Nebbiolo e Barbaresco sono tra i vini rossi piemontesi più conosciuti al mondo, ma anche al di fuori di Langhe, Roero e Monferrato il Piemonte ha da offrire etichette d’eccellenza, con rossi e bianchi di ogni tipo e in ogni parte della regione. Il connubio perfetto per accompagnare i grandi piatti della gastronomia locale.

    Terra autentica e di grandi prodotti enogastronomici, con un patrimonio storico e artistico incredibile e con alcune delle montagne più belle d’Italia, il Piemonte non ha nulla da invidiare a qualunque altra regione italiana.

    Torino, la zona dei laghi e le colline Unesco del vino sono i tre poli turistici più importanti di tutto il territorio, ma accanto ad essi sono migliaia i luoghi da scoprire e sarà difficile rimanere delusi.

    Michele Valente

    Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

    0 0 votes
    Vota l'articolo
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x
    ()
    x