Grotta della poesia, l’incantevole piscina naturale in Puglia

Grotta della poesia, l’incantevole piscina naturale in Puglia

La Grotta della Poesia

Tra i luoghi più affascinanti e misteriosi del comune di Melendugno in Puglia, che ha suscitato sia l’interesse degli archeologi che degli appassionati del folclore locale e delle poesie dell’antica Grecia e dell’antica Roma, vi è la Grotta della Poesia, situata nella marina di Roca Vecchia (o Rocavecchia).

Questa grotta è stata inserita tra le dieci piscine naturali più belle del mondo, nota agli autoctoni come meta di spettacolari tuffi durante la movimentata estate salentina, non ha nulla da invidiare alla laguna di Giola, a Thassos, in Grecia, alla Pamukkale turca o alla Playa de l’Amor.

 

La storia

Per molto tempo ha anche offerto rifugio in tempi più antichi, il suo nome deriva da “posia”, un termine della lingua greca del Medioevo che significa “sorgente di acqua dolce”, un chiaro riferimento alla fonte che in passato scorreva al suo interno, i cui segni sono ancora oggi visibili.

Per i ragazzi salentini della costa adriatica, un tuffo nella grotta della poesia era una sorta di rito iniziatico per dimostrarsi adulti. Il passo successivo era un tuffo dalle alte scogliere che separano la grotta dal mare ancora più alte.

In antichità sicuramente era coperta, come l’altra grotta detta della poesia piccola, poco distante e parte integrante del Parco archeologico di Roca Vecchia, dove in una grotta santuario sono presenti iscrizioni messapiche, greche e latine che i navigatori incidevano prima di intraprendere il viaggio in mare verso le sponde albanesi e greche che in questo tratto del canale d’Otranto sono molto vicine.

 

Leggenda Grotta della Poesia

Un’interessante leggenda riguardante la grotta parla di una bellissima principessa che amava bagnarsi nelle sue acque. La sua bellezza era così folgorante che ben presto la notizia si diffuse in tutta la Puglia, tanto che schiere di poeti, provenienti da tutto il Sud Italia, si riunivano in quel luogo per comporre versi ispirati alla fanciulla.

Alcuni scrissero delle ninfe, altri di principesse orientali o di regine del nord; sta di fatto che la fama durò tanto a lungo che ancora oggi la grotta è conosciuta come Grotta della Poesia; presa letteralmente d’assalto dai salentini e dai turisti durante la stagione estiva, sopratuttto da giugno ad agosto.

 

Scritte all’ interno della grotta

Nell’incantevole grotta si trovano rappresentazioni di figure e di testi sulle pareti, che fanno della Grotta della Poesia un importante punto di riferimento per quanto concerne lo studio degli epitaffi e delle prime testimonianze scritte che sono apparse in Puglia.

La maggior parte di queste scritte sono offerte votive, rivolte per lo più a Thaotor Audirahas che, come il suo corrispettivo Asclepio (o Esculapio), era il dio che veniva invocato per la guarigione delle malattie o per togliere dei malefici.

Se volete godervi la tranquillità del luogo, settembre è il mese più indicato per visitarlo, bagnandosi nelle sue acque cristalline.

Fino a qualche anno fa, la Grotta della poesia era quasi sconosciuta ma dopo essere stata considerata una delle piscine naturali più belle del paese ogni anno viene visitata da migliaia di persone.

 

Come raggiungere la Grotta della Poesia

Per chi viene da fuori la Grotta della Poesia si trova sulla litoranea che porta a Torre dell’Orso.

Non è possibile parcheggiare l’auto a ridosso dell’area, ma esiste un parcheggio privato (1 euro all’ora o 4-5 euro per tutta la giornata) e un pò di posti lungo la litoranea.

 

Si tratta di un luogo magico, non solo estremamente bello e rilassante, ma anche assolutamente interessante grazie alla sua storia ed alla leggenda che ne giustifica il nome.

Un posto particolarmente apprezzato dai giovani in quanto permette spettacolari tuffi da un’altezza di circa 5 metri con profondità non esagerata e mancanza di pericolose correnti.

Michele Valente

Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

0 0 vote
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x