Gli accessori giusti per stare in comodi in aereo ed evitare torcicollo e dolori muscolari

Gli accessori giusti per stare comodi in aereo ed evitare torcicollo e dolori muscolari

Booking.com
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Volare comodi in aereo

Se dobbiamo fare un viaggio in aereo e vuoi che sia il più comodo possibile, abbiamo alcuni suggerimenti da darvi. Trascorrere diverse ore seduti senza fare nulla può diventare fastidioso se no addirittura doloroso se non siamo ben equipaggiati.

Ci sono, infatti, alcuni fattori che possono trasformare il nostro viaggio aereo in un piccolo inferno: passeggeri rumorosi, problemi con l’aria condizionata o semplice noia che fanno sembrare il viaggio interminabile. 

Ma oltre a questo, un viaggio in aereo può procurarci anche dei problemi fisici: molto spesso, infatti, capita di viaggiare su aerei scomodi, dove avere spazio sufficiente per allungare le gambe o persino reclinare il sedile a volte è un lusso. In questi casi possiamo dotarci di alcuni accessori che con pochi soldi possono rendere il viaggio più comodo.

Di seguito analizzeremo quali sono quelli giusti per evitare torcicollo e dolori muscolari.

Cuscino gonfiabile

Se vogliamo rendere il viaggio in aereo più confortevole, non c’è niente di meglio di un cuscino gonfiabile, che può essere usato anche su altri mezzi di trasporto. Occupa poco spazio quando non lo usiamo, è lavabile e anallergico; inoltre, grazie alla sua forma ergonomica, trattiene bene il collo e previene il dolore al collo.

Sul mercato sono disponibili per tutte le tasche (quello Intex costa poco più di 5 euro), anche se è consigliato quello in memory foam che ha un rivestimento in velluto, che è in grado di prendere la forma del collo e ci consente di impostare l’esatta pressione dell’aria di cui abbiamo bisogno.

Coperta da viaggio

Sentire freddo su un volo non è normale, a meno che l’aereo non subisca un guasto all’impianto di riscaldamento; in altri casi, l’aria condizionata troppo forte può farci sentire la necessità di coprirci. 

Ad ogni modo, possiamo rimediare a questo inconveniente portando con noi una coperta da viaggio, che differisce dalla normale coperta soprattutto per il fatto che occupa uno spazio minore poiché può essere piegata in una comoda borsa.

Inoltre, ci sono anche dei modelli con cerniera che non hanno bisogno di una borsa. In ogni caso, una coperta da viaggio è un valido accessorio per prevenire i dolori muscolari causati dal freddo.

Calzini di ricambio

Probabilmente un paio di calzini extra non sono essenziali per tutti, ma per coloro che tendono ad avere freddo in piedi. Coloro che viaggiano con sandali aperti o che indossano scarpe scomode per motivi di lavoro e vogliono toglierle durante le ore di volo, è importante che abbiano un paio di calzini extra per mantenere i piedi caldi anche senza scarpe. Ci sono quelli antiscivolo a prezzi molto convenienti e persino, per i più esigenti, i calzini da sci.

Maschera per dormire

Le maschere per dormire sono sono degli accessori essenziali da portare durante un viaggio in aereo, soprattutto se decidiamo di partire con un volo low-cost. Alcune compagnie aeree, infatti, tengono le luci accese anche di notte e in tali casi diventa difficile riposare.

Una maschera per dormire non serve solo per il viaggio, ma può tornarci utile anche quando siamo a casa e il nostro partner ha l’abitudine di guardare la TV a letto o di leggere un libro con la lampada accesa.

Cercare di muoversi spesso

Oltre agli accessori appena menzionati, ci sono degli altri metodi per prevenire torcicollo e dolori muscolari durante un viaggio in aereo. A tal proposito, cercare di muoversi spesso è particolarmente importante durante i voli a lungo raggio. 

Spesso sottovalutato dai viaggiatori, allungare e camminare durante i viaggi di diverse ore ci consentirà, oltre a rilassarci, di diluire la circolazione sanguigna e rilassare le articolazioni.

Se abbiamo abbastanza spazio, allunghiamo le braccia e le gambe: il viaggio sarà migliore, così come la qualità del sonno quando torniamo al nostro posto.

Speriamo che questi piccoli consigli possano aiutarci ad arrivare riposati dopo lunghe ore di volo in econony class.

L’alternativa a questi consigli è riuscire a viaggiare in aerei con posti come quello in fotografia, ma pochi possono permetterselo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Rimani aggiornato

Articoli correlati

Lascia un commento

Booking.com

Gli ultimi articoli

Seguici su Facebook

Booking.com

Video in evidenza