Siete in viaggio oppure in attesa di un volo all’aeroporto Galileo Galilei e magari volete fare una toccata e fuga in famiglia nella città della famosa torre pendente? Siete di passaggio e avete solo una giornata a disposizione?

Oggi vedremo cosa fare a Pisa in 24H

Innanzitutto, cominciamo con il dire che Pisa è un comune italiano di circa 90.000 abitanti, situato nella zona Nord della Toscana. Terra del buon cibo e dell’ottimo vino, Pisa offre un enormità di opportunità per i suoi visitatori. La città offre innumerevoli attrazioni e luoghi culturali. La più importante è senz’altro la famosa torre pendente.

Non potrete passare da Pisa senza dare almeno uno sguardo al suo simbolo più famoso. Edificata tra il dodicesimo e il quattordicesimo secolo dall’architetto Bonanno Pisano (anche se ci sono delle discordanze sul vero creatore), la torre è in realtà il campanile della Basilica di S.Maria Assunta e ogni anno attrae milioni di visitatori.

Se vi state chiedendo il perché della curiosa pendenza, si tratta di un cedimento del terreno sottostante, che ha però permesso di mantenere al centro il baricentro della torre (scusate il gioco di parole), cosi facendo essa è stata “miracolata” dai principi della fisica. Altri luoghi di attrazione a Pisa sono ad’esempio la “Piazza dei Miracoli” entrata a far parte del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO da oltre 30 anni.

All’interno della piazza potrete trovare oltre alla celebre torre, il Duomo di Pisa, il Cimitero Monumentale e il famoso Battistero di S.Giovanni.  Un altro luogo di interesse, è la bellissima Piazza dei Cavalieri, dove potrete trovare la Torre della Muda (o Torre della Fame). Questa torre è stata rinominata in questo modo, per via della storia che si cela all’interno delle sue mura.

Si narra che in passato, dentro alla torre fu rinchiuso Ugolino della Gherardesca e che quest’ultimo morì al suo interno, a causa del lungo digiuno causato dalla prigionia. A Pisa potrete anche passeggiare per le vie della città vecchia, capace di trasmettere molte emozioni oppure incamminarvi in un “Lungarno”, ovvero delle vie che costeggiano le sponde dell’Arno e sono luoghi particolarmente mistici e romantici sopratutto se visitati all’imbrunire.

 

Lungarno a Pisa

Cosa assaggiare a Pisa

Per gustare le ottime specialità della zona c’è l’imbarazzo della scelta tra i molti locali della città, qui ti segnaliamo i migliori ristoranti di Pisa.

Se intendete passare una giornata nella bella località toscana, non potrete lasciarvi scappare l’occasione di degustare le specialità del luogo magari accompagnate da un bel calice di Chianti uno dei pregiati vini locali. La cucina tipica pisana, si basa molto su ingredienti di origine contadina, ingredienti semplici, che utilizzati nel modo opportuno danno vita a delle vere e proprie prelibatezze.

Tra i primi piatti tipici potrete trovare: la pappa al pomodoro, gli spaghetti con le Arselle (simili alle vongole) e svariate zuppe o composti farinacei come il famoso Bordatino alla pisana.  Come secondi piatti invece possiamo trovare svariate pietanze a base di carne o pesce come ad esempio: Cinghiale in umido, fegatini di maiale, anguille fritte in umido o il Mallegato. Un particolare salume costituito da sangue e cotenne di maiale.

Tra i dessert invece potremo degustare il famoso “Brodo di Giuggiole” da cui deriva il famoso modo di dire. Si tratta in particolare di un liquore dal sapore unico e strepitoso. Il Vin Santo con i cantuccini è un altra delle specialità pisane. Inoltre potremo assaggiare il vero Castagnaccio (una torta a base di farina di castagne), oppure la torta “Co’ Bischeri”, una crostata di pastafrolla ripiena di cioccolata uva e pinoli.

Per quanto riguarda i vini invece, possiamo trovare degli ottimi prodotti sia per quanto riguarda i rossi, come ad esempio il Chianti delle colline pisane o il Montescudaio Rosso, che per quanto riguarda i bianchi (Bianco di S. Torpè e Montescudaio Bianco). Gli uvaggi piú utilizzati per la produzione di vini a Pisa, sono: il Trebbiano Toscano per quanto riguarda i vini bianchi, mentre per la produzione di vini rossi si predilige l’utilizzo di uve come la Malvasia del Chianti , il Sangiovese e il Vermentico.  I vini pisani sono indicati per l’abbinamento con i piatti di carne.

 

Cosa fare a Pisa, bere un buon Vino Chianti

 

Bene, ora dovreste essere in grado di organizzare la vostra giornata nella bella città toscana, all’insegna della cultura e del mangiare bene. Non vi resta che partire!

Famigliainfuga

Famigliainfuga.com è un blog di viaggio curato con passione ed orgoglio da me, Michele Valente e da mia moglie Chiara Sau, compatibilmente con gli impegni quotidiani e dai suoi autori. Lo spazio sul blog è dedicato ai nostri viaggi, le curiosità i consigli per chi viaggia e per lo stile di vita della famiglia. Sono appassionato di viaggi e di cucina di cui scrivo anche su altri siti del settore.

Lascia un commento