Come scegliere il materasso per dormire

    Come scegliere il materasso per dormire

    Come scegliere il materasso giusto?

    Scegliere il materasso è fondamentale per usufruire di un adeguato riposo durante la notte. Tuttavia, oggi i modelli in commercio sono talmente tanti che si fa difficoltà a individuare il materasso migliore per le proprie esigenze.

    Materassi a molle, in lattice, memory, alti 22 centimetri oppure 26, è ormai diventata una vera jungla in cui districarsi non è semplice.

     

    Quali sono le tue abitudini?

    Il punto di partenza per scegliere il materasso ideale è conoscere le proprie abitudini, perché se, per esempio, sei abituato a dormire su un materasso morbido, allora puoi già escluderne una serie, a cominciare da quelli ortopedici, tra i più rigidi in circolazione.

    In caso contrario, puoi fare a meno di considerare quelli in lattice o memory, perché generalmente più soffici e accoglienti degli altri.

    Un’importante discriminante nella scelta del materasso ideale è il peso corporeo, perché più questo è elevato e più il materasso dovrà essere in grado di avere una capacità portante elevata.

    Anche le stagioni condizionano il nostro modo di dormire, per cui se sei un soggetto che soffre il caldo, allora meglio se ti indirizzi verso un materasso in lattice, molto traspirante, oppure verso quelli con la lastra gel refrigerante.

    Se, al contrario, soffri il freddo, un materasso in memory potrebbe essere la scelta migliore, perché mantiene maggiormente la temperatura.

     

    Altezza e spessore del materasso

    L’altezza e lo spessore sono caratteristiche molto importanti per la scelta di un materasso, perché condizionano la qualità del sonno e la sua comodità.

    Dunque, la prima cosa da fare è di evitare i materassi al di sotto dei 18 cm di altezza, perché sarebbe come dormire per terra, dando la preferenza a quelli dai 22 ai 26 cm che rappresentano il giusto compromesso tra qualità e comodità.

     

    Il materiale del materasso

    Il materiale con cui è fabbricato un materasso è la vera discriminante nella decisione di quale acquistare, perché da esso dipende la qualità del tuo riposo.

    • I materassi a molle sono quelli più tradizionali e antichi e sono consigliati per chi cerca un supporto rigido ma traspirante, ma soprattutto per le persone più robuste. Solitamente, la sua altezza è di 22 cm ed è caratterizzato dalla presenza delle molle, che regolano l’ergonomia e l’anatomicità della superficie.
    • I materassi in memory foam sono, invece, costruiti tramite la sovrapposizione di strati di poliuretano e assicurano un comfort elevato. Tuttavia, quando decidi di comprare un materasso di questo tipo, devi assicurarti che la lastra in memory sia spessa almeno 5 cm, ma è sconsigliato per i soggetti sovrappeso e per chi soffre il caldo.
    • Per quanto riguarda i materassi in lattice, sono i modelli più traspirati e naturali, grazie proprio all’elasticità e alla resistenza del lattice stesso. Al contatto, risulta morbido come il memory, ma al contrario di quest’ultimo è ideale per chi soffre il caldo. Inoltre, è il modello più alto di tutti, perché arriva a essere spesso 25 cm e si può trovare con doppio lato, ossia lattice da un lato e memory dall’altro, in maniera tale da essere ideale sia per l’estate che per l’inverno.
    • Infine, i materassi in poliuretano che sono fabbricati tramite una schiuma ad acqua che, quando si solidifica, diventa resistente ma anche accogliente e morbida. È la scelta ideale per quanto riguarda il prezzo, il più economico di tutti, ma gode anche di una particolare capacità portante, quindi perfetto per chi pesa oltre i 90 chili.

     

    Il rivestimento migliore

    Solitamente, il letto è uno dei posti della casa dove trascorriamo molto tempo delle nostre giornate, per cui è essenziale che anche il rivestimento del materasso sia adeguato all’uso che se ne fa.

    Innanzitutto, questo deve essere traspirante, naturale e anti acaro, in maniera tale che l’aria passi e non venga assorbita riscaldando il letto e quindi non deve mai essere di materiali sintetici.

    Inoltre, scegli sempre modelli sfoderabili, in maniera tale che puoi lavarli o, almeno, fargli prendere aria tutti i giorni.

    Michele Valente

    Sono il blogger di Famiglia in Fuga. Appassionato di viaggi e di tecnologia, ho creato questo blog insieme alla mia famiglia.

    0 0 vote
    Vota l'articolo
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x
    ()
    x