Come guadagnare con il posizionamento SEO per poter viaggiare

Come guadagnare con il posizionamento SEO per poter viaggiare

Smettere di lavorare per potersi dedicare ad attività più piacevoli è senza dubbio il desiderio di tante persone. Per molti, rimane un’utopia, ma esistono al giorno d’oggi delle alternative molto utili che ci permettono di continuare a lavorare pur avendo tutti i vantaggi di chi è autonomo e indipendente dal mondo lavorativo: una di queste alternative così interessanti è quella del lavoro online.

Lavorare in rete significa affacciarsi ad un mondo totalmente diverso da quello a cui siamo abituati, con schemi differenti, in cui siamo noi a dettare le nostre regole e non il nostro capo o datore di lavoro.

È un po’ come mettersi in proprio (ed in parte lo è) ma con dei vantaggi ancor più esclusivi ed interessanti: primo fra tutti, per esempio, il fatto di non dover dare conto a nessuno del tuo lavoro, organizzarti come meglio credi, e decidere in totale autonomia e flessibilità.

Questo è possibile farlo, per esempio, gestendo un proprio sito web dal quale trarre guadagno personale, oppure (ma anche entrambe le cose) gestendo siti web di terze persone che non sono esperte in fattori di posizionamento su Google e desiderano avere una opportunità per migliorare i loro guadagni.

Con un lavoro come questo, hai diversi vantaggi:

  • Sei indipendente;
  • Decidi tu come e quanto lavorare, come e quando scandire i tuoi tempi e dai tu le scadenze;
  • Lavori da qualunque posto, semplicemente avendo una connessione ed un computer;
  • Hai piena autonomia nell’uso dei fattori di ranking;
  • Puoi sentirti sempre in vacanza, purché ovviamente rispetti le scadenze date.

Ma come guadagnare con il posizionamento SEO per viaggiare per il mondo?

 

Come monetizzare con la SEO ed essere indipendente

Il primo mezzo per guadagnare attraverso un sito web ed essere così indipendente ed autonomo, tale da poterti permettere anche di viaggiare per il mondo, consiste nel puntare sull’indicizzazione: devi fare in modo che il sito venga indicizzato da Google, che quindi lo renderà visibile e permetterà agli utenti di individuarlo facilmente.

Quindi conoscere cos’è la SEO è fondamentale per il successo del tuo blog.

In prima pagina di Google

La sola indicizzazione, intesa come processo che permette a Google di conoscere il tuo sito web e di inserirlo nel suo database, non basta però per ottenere quella visibilità tale da garantire un guadagno: ti serve anche puntare sul posizionamento del sito web, dato da una serie di attività che permettono di arrivare tra le prime pagine di Google.

 

Consigli utili

Questo significa che dovrai lavorare sulle attività utili ad ottenere un buon posizionamento, strategie SEO come quelle che puoi trovare anche su https://jfactor.it/trucchi-posizionamento-google-seo/, che, se applicate con costanza, possono essere davvero delle risorse molto interessanti. In particolare, parliamo di:

Uso corretto dei contenuti

Non devono essere necessariamente lunghi, ma anche corposi e ricchi, non ridondanti ma nello stesso tempo nemmeno duplicati. D

evono essere contenuti freschi, originali, ricchi di notizie ed informazioni o approfondimenti davvero utili per l’utente, e soprattutto presentati in modo non noioso: per farlo, ti dovrai servire anche di immagini, anch’esse senza copyright e ottimizzate;

Ottimizzazione dei contenuti e delle immagini.

Sulle immagini, dovrai prestare particolare attenzione alle loro dimensioni (renderle più leggere ti aiuterà a velocizzare il tuo sito e a renderlo più snello e più fruibile), ed allo stesso tempo dovrai ottimizzare l’alt tag, inserendo la focus keyword.

Cerca di utilizzare immagini acquistandole su siti di Stock, oppure se non hai ancora grossi budget, utilizza immagini gratis che puoi trovare su siti specializzati come Pixabay.

Anche i contenuti sono importanti e vanno ottimizzati: pensiamo quindi all’importanza del meta title, dell’H1, della meta description e dell’H2, che vanno sempre ottimizzati con la massima attenzione;

Utilizzo dei link

I contenuti possono contenere sia link interni che link esterni. Nel primo caso, è sufficiente linkare a due o tre articoli interni al proprio sito, in maniera naturale e quanto più possibile coerente con il proprio tema.

Nel secondo caso, è necessario fare una buona strategia di link building perché i link esterni devono essere autorevoli oltre che coerenti (cioè devono provenire da siti web attendibili e fonti autorizzate) e si deve evitare un sovraccarico di questi link, per evitare il rischio di perdere credibilità (Google penserebbe ad uno scambio non naturale);

Aumentare la velocità del sito

Attraverso una serie di azioni e di attività che possono rivelarsi utili a tal proposito, come appunto lo snellimento delle immagini ed il loro ridimensionamento, l’ottimizzazione del sito in versione mobile che renderà più veloce il caricamento per l’utente.

In generale, ragionare anche dal punto di vista dell’utente e lettore può essere un ottimo punto di partenza.

0 0 vote
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Stefania
Stefania
5 mesi fa

Grazie ottimo consigli su come guadagnare con il posizionamento SEO, ho un blog ma non riesco a posizionarlo nelle prime pagine di Google, potresti darmi una mano? Sarebbe fantastico capire la SEO!

Michele Valente
Admin
Michele Valente
5 mesi fa
Reply to  Stefania

Prego Stefania, per riuscire nella SEO ti devi applicare e studiare molto, per posizionarti nelle prime pagine di Google con keyword importanti c’è da lavorare. Ti posso consigliare alcuni corsi e letture se mi scrivi. Se invece hai bisogno di aiuto devo capire bene cosa intendi, ma dobbiamo parlarne. Aspetto una tua email! A presto.

Aleandro
Aleandro
5 mesi fa

Hai ragione Michele, per guadagnare con la SEO servono anni di studio, oppure affidarsi a chi ne capisce ed è del mestiere. Ogni giorno vedo su gruppi Facebook diversi blogger di primo pelo fare domande su come guadagnare con il posizionamento su Google, magari hanno dei blog nato da poche settimane e con 20/30 articoli scritti. Tutti hanno fretta, ma non è la fretta che ti fa posizionare!

Michele Valente
Admin
Michele Valente
5 mesi fa
Reply to  Aleandro

Per conoscere la SEO devi studiare ovvio, oppure affidarti a chi lo fa di mestiere.

4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x