Il risparmiatore moderno è sempre più attento agli innumerevoli metodi per risparmiare e per guadagnare somme piccole o grandi per permettersi il lusso, alla fine del mese o dell’anno, di avvantaggiarsi al meglio del denaro racimolato. Al giorno d’oggi, infatti, le modalità che consentono di guadagnare denaro vero o punti da convertire in buoni premio, da utilizzare a seconda del programma fedeltà a cui si è aderito, sono molteplici: dallo sfruttamento di carte apposite alle applicazioni per smartphone e tablet, il risparmiatore (o, meglio ancora, colui che si occupa della spesa) ha letteralmente l’imbarazzo della scelta per potersi garantire la possibilità di usufruire del denaro risparmiato o dei punti raccolti.

 

Guadagnare spendendo: metodi alternativi per la raccolta di punti o denaro

 

Per quanto riguarda le app, vale la pena sottolineare come esistano veri e propri servizi capaci di dare vita ad una piccola rendita economica a fronte di un impegno quotidiano da parte dell’utente che ha effettuato il download di tali applicazioni. Sia chiaro che nessuno regala denaro, in quanto l’utente stesso è chiamato ad impegnarsi nella visione di contenuti multimediali o nella sottoscrizione a sondaggi, ma alla fine della settimana o del mese è possibile tirare le somme e vedersi caricati sul proprio conto PayPal qualche euro in più. Il che non guasta. Ma, a dirla tutta, un metodo decisamente più comodo per garantirsi vantaggi assicurati (economici o in forma di punti/buoni) è quello che prevede l’utilizzo di carte apposite ottenibili attraverso l’iscrizione a programmi fedeltà generalmente gratuiti. È il caso della carta Payback.

 

Carta Payback: convertire i punti in miglia Alitalia

Caratteristiche e funzionamento della carta Payback

 

Il programma Payback, con la carta annessa, rappresenta uno dei metodi più innovativi per racimolare punti in seguito all’acquisto di determinati prodotti (e all’interno di specifici centri commerciali). Tali punti, accumulabili nel tempo attraverso la spesa, potranno essere convertiti in una fase successiva in vantaggi di qualsiasi tipo, a seconda delle necessità del possessore della carta.

 

Il programma Payback si contraddistingue per la grande semplicità che sta alla base del suo funzionamento, nonché per la garanzia assoluta di vedersi assegnato un certo numero di punto ogni qual volta si procede con l’acquisto dei prodotti segnalati all’interno del programma stesso. Per comprendere al meglio il meccanismo della conversione dei punti, vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche che stanno alla base del funzionamento della carta Payback. Partendo da una definizione semplice ed esaustiva, Payback non è altro che un programma a cui è possibile aderire in maniera del tutto gratuita attraverso l’iscrizione online sul sito ufficiale del servizio.

 

Dal sito l’utente potrà richiedere la carta Payback del partner che più gli aggrada, a seconda dell’utilizzo che egli intende fare dei punti da accumulare. Prima di passare alle questioni legate alla richiesta, però, è bene descrivere al meglio il funzionamento del programma, così da dare maggiori delucidazioni a coloro che desiderano avvantaggiarsi del servizio.

 

Dopo aver inoltrato la richiesta della carta Payback al sito ufficiale del programma, e dopo aver aderito al programma stesso, il possessore della carta può iniziare ad accumulare punti fin da subito attraverso l’acquisto dei prodotti suggeriti dal partner al quale la carta fa riferimento. Per fare un esempio classico, richiedendo ed ottenendo la carta Payback avente come sponsor Carrefour, nota catena francese di supermercati, l’utente potrà raccogliere punti acquistando i prodotti segnalati direttamente dal brand in questione.

 

Per tenere sotto controllo l’andamento della raccolta punti, il possessore della carta può accedere regolarmente all’applicazione ufficiale del servizio in maniera tale da valutare il momento più adatto per effettuare la conversione. Anche l’operazione in questione può essere effettuata sempre facendo riferimento all’applicazione, così da avere sempre a portata di mano il proprio conto Payback. Dopo aver raggiunto un certo numero di punti, l’utente potrà quindi procedere con la conversione di quanto accumulato optando per l’ottenimento di sconti in cassa, premi o miglia Alitalia.

 

 

I vantaggi derivanti dall’utilizzo della carta Payback

 

by Payback

 

Sono diversi i vantaggi insiti nel richiedere la carta Payback per dare il via alla propria raccolta punti. Innanzitutto, un vantaggio fondamentale ha a che fare con l’eccezionale comodità del servizio: una volta effettuata l’iscrizione al programma e ottenuta la carta, l’utente non dovrà fare altro che controllare i cataloghi del proprio partner per poi acquistare i prodotti in grado di garantirgli il rientro della spesa (in termini di punti). L’accumulo avviene in maniera pratica presentando semplicemente la carta Payback alla cassa.

 

Un altro vantaggio rilevante riguarda il rapporto punti guadagnati/euro spesi. La maggior parte dei partner legati al programma Payback garantiscono un rapporto pari ad un punto guadagnato per ogni euro speso (ma solo per l’acquisto dei prodotti indicati dal brand). Ciò si traduce nella possibilità di poter accumulare un numero incredibilmente alto di punti anche solamente a fronte di una singola spesa, avvicinandosi in maniera rapida alla conversione finale.

 

Un ulteriore vantaggio del programma Payback riguarda la presenza di un ampio numero di partner e brand aderenti al servizio: sono diversi i marchi (supermercati, brand sportivi, istituzioni bancarie ecc…) che aderiscono a Payback, mettendo a disposizione dell’utente desiderato una carta apposita per la raccolta dei punti. Un’offerta di ampio respiro che permette all’utente di affidarsi al partner che si addice maggiormente alle sue priorità e che gli permette di incrementare con maggiore facilità il conteggio dei propri punti.

 

 

Come richiedere la carta Payback

 

Come richiedere la carta Payback

 

Abbiamo chiarito quelle che sono le caratteristiche del programma Payback, con i vantaggi derivanti dall’utilizzo direttamente in fase di acquisto dei prodotti più disparati. Veniamo ora alle questioni pratiche, ossia legate alla richiesta della carta e alla conversione dei punti. Partendo dalla richiesta di adesione al programma Payback, l’utente non dovrà fare altro che collegarsi al sito ufficiale del servizio (https://www.payback.it/registra-richiedi/richiedi-la-carta) e seguire la semplice procedura guidata approntata appositamente per il cliente.

 

Nella pagina segnalata l’utente potrà scegliere la carta Payback del partner che preferisce, potendo sfruttare i vantaggi offerti dal marchio scelto. Ma non è tutto. L’utente interessato ad aderire al programma Payback potrà richiedere la carta anche nei punti vendita Carrefour, all’interno dei Mondadori Store (sito compreso, mondadoristore.it), nelle stazioni di servizio Esso (solo quelle aderenti al programma Payback) e nei punti vendita del Gruppo GrandVision, nonché sui siti mediasetpremium.it, carrefourbanca.it e Sorgenia.it.

 

Si tenga presente che ai fini dell’esito affermativo della richiesta della carta, il cliente dovrà rispettare due requisiti essenziali: essere maggiorenne ed essere residente in Italia, nella Repubblica di San Marino o nella Città del Vaticano. Qualora i requisiti in questione fossero rispettati, l’utente potrà avanzare la richiesta comunicando i propri dati anagrafici, un indirizzo e-mail attivo e un numero di telefono. Dopo la compilazione del form, sia in modalità online che in uno dei punti vendita sopra citati, sarà possibile ottenere la carta Payback e iniziare ad accumulare i punti con la spesa.

 

 

La conversione dei punti in miglia Alitalia

 

Alla luce di tutto ciò, rimane solamente un punto da chiarire: come convertire i punti racimolati in premi, buoni o altri vantaggi materiali? Prendiamo come esempio la volontà di convertire i punti in miglia Alitalia. Per procedere con la conversione è necessario innanzitutto aderire al Programma MilleMiglia (da questa pagina https://www.alitalia.com/it_be/special-pages/subscribe_mm_program.html) , grazie al quale ogni 2 punti Payback possono essere trasformati in 1 miglio. Dopo l’adesione e la conseguente raccolta punti ci si dovrà collegare al sito ufficiale del programma Payback (più precisamente alla pagina https://www.payback.it/conversione-punti-in-miglia-alitalia).

 

Da qui si dovranno inserire le proprie credenziali di accesso al servizio, vale a dire il numero della carta Payback con annesso il PIN o la password per accedere alla pagina ufficiale del programma. Una volta efettuato l’accesso alla propria pagina personale Payback, l’utente potrà digitare il proprio codice MilleMiglia affinché i punti possano essere convertiti istantaneamente in miglia.